Usa&Getta vs Strongest: le vecchie glorie insegnano calcio

Usa&Getta vs Strongest: le vecchie glorie insegnano calcio

Partita qualificazione in Coppa Italia, giocano tante sorprese, e la vittoria è assicurata. 4-3 il risultato finale

1605
0
SHARE

Al Castello Stadium va in scena la quarta sfida della Coppa Italia, competizione dove i ragazzi bianco-azzurri stanno gradualmente imponendosi tra le più in forma. Bene, fine delle notizie positive del pre-partita. Le assenze, infatti, continuano a dilaniare la squadra, già in sette nella vittoria di lunedì. Nessun recuperato, se non il povero martire Fraghì, e due assenze pesanti in più: Poteti in quel di Bologna e Patriarchi schiavizzato a lavoro (fonti attendibili ci dicono che sia un brutto caso di pressioni da parte del capo, tifoso da anni degli Strongest). La partita è fondamentale: scontro diretto con una delle squadre contro cui i nostri beniamini si giocano la qualificazione. Qual è la soluzione di una squadra che a metà mattinata si trova in un copioso numero di 5 giocatori e mezzo? Chiamare le vecchie glorie! Ed è così che scendono in campo vecchie conoscenze dei 10 anni di squadra: Cosimo Fracassini, che ha giocato in Dildo’s e Calcio&Spruzzo, Matteo Viggiani, stesso discorso, e Andrea Amedei, appena liberato dalla prigionia.

Pronti, via! Calcio d’angolo e girata del redivivo Amedei che, complice anche il disturbo sotto porta di Coppolaro, si infila in porta: 1-0. Gli avversari però, sono ostici e minacciosi, e trovano ben presto la via del pari con una punizione battuta intelligentemente e con il DCFTeam completamente fermo. Il secondo tempo sembra un incubo e ben presto i nostri eroi sono sotto 2-1 grazie ad un contropiede che trova impreparato tutto il reparto. È la sveglia che serve a chi, come queste vecchie glorie, ne ha vissute tante di partite del genere. Inizia un pressing selvaggio che si conclude con un 2-2 che suona come una melodia di un’orchestra: Scarselli verso Fracassini, Fracassini verso Sulli, Sulli verso Spagnoli, Spagnoli verso Coppolaro che magistralmente la insacca. Ma non ancora sono paghi: Fracassini intercetta una palla in ripartenza avversaria e serve Spagnoli che, da grande bomber, la insacca tra portiere e palo! Gli stongest si riversano in avanti e su un’azione confusa riescono a trovare il pareggio. Sembra finita, e tutto sommato nemmeno troppo male, ma l’orgoglio delle vecchie glorie è ancora tanto: palla di nuovo servita a Coppolaro che infallibile segna la sua prima doppietta a calcio a 7 e il 4-3 finale. Grande vittoria e qualificazione siglata per la coppia Italia. Testa al maggio di fuoco.

Pagelle:

Scarselli: 7 ½

Prende tre gol ma nessuno imputabile a suoi errori. Guida bene la squadra e resta concentrato tutta la partita. È un giocatore che se avesse avuto più sicurezza interiore avrebbe regalato molto al calcio. Oggi dimostra quanto può valere. KEEP CALM AND BE SCARSE

Fracassini: 7 ¾

Grande ritorno dopo più di un anno dalla sua ultima partita in maglia Calcio&Spruzzo e si riconferma il mastino di sempre. Corre, piedi buoni, intercetta e morde. La vecchiaia sta arrivando…ma Fracassini la intercetta e la respinge al mittente. BAU

Viggiani: 7 ½

Oh mamma Viggiani. Ma non aveva attaccato gli scarpini, o meglio il tutore, al chiodo? Così pensavano i tanti tifosi del suo fan club, ma a sorpresa Matteo “Messi” torna in campo e lo fa nei migliori dei modi. Ottima prova difensiva, anche se fiato che va e viene. IL RITORNO

Coppolaro: 8 ½

Quando un difensore fa doppietta già sarebbe una prestazione da 8 in pagella. Quando però si tratta del presidente il complimento è doppio. Da sempre mago nei movimento, inguardabile nella finalizzazione, questa volta perfetto anche in quella. Se avesse sempre giocato così oggi non sarebbe a quota 100 gol in maglia Usa&Getta. THE STRANGE BOMBER

Amedei: 7 ¾

Torna smunto, dimagrito, anoressico dalla prigionia. Dopo mesi passati nella caverna di una grotta sarda, il grande gigante è uno stecchino alto alto che però si regala una grande prestazione. In fondo alla caverna ha trovato anche il fiuto del gol! FABRIZIO DE ANDRÈ

Sulli: 7 ½

Prestazione in crescendo per il capitano azzurro. Lotta come sempre, ma nel primo tempo si sente stretto in un campo che pensato soltanto relativamente per il gioco sulle fasce. Nel secondo tempo si piazza più avanti e da mano alla squadra. Alla fine prende un palo che avrebbe potuto chiudere in bellezza la sua partita. IN CRESCENDO

Spagnoli: 8

Un otto più che meritato. Un gran gol ma non solo. Sacrificio, fisico, rabbia, palle… insomma un vero attaccante di razza. È tornato e nelle finali ne vedremo delle belle. EL TANQUE

Fraghì: 10

10 al coraggio di venire, 10 alla stagione, 10 alla firma per la nuova stagione, 10 al grande giocatore nella speranza che presto torni per noi dall’infortunio. CORAGGIO

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY