Usa&Getta vs Joshua Drinking: il sogno coppa italia inizia nel migliore dei...

Usa&Getta vs Joshua Drinking: il sogno coppa italia inizia nel migliore dei modi

1116
0
SHARE

Allo stadio Bozzi va in onda la gara d’apertura della Coppa Italia per gli Usa&Getta contro i Joshua Drinking, sulla carta favoriti. A pochi minuti dal fischio d’inizio, tuttavia, contro ogni pronostico sono gli Usa&Getta a trovare la via del gol con un capolavoro dalla distanza di Fraghì che va ad infilarsi all’incrocio dei pali. i Joshua non si demoralizzano e poco dopo riagguantano il pareggio con un’azione corale che, complice una disattenzione difensiva, trafigge l’incolpevole Scarselli. I ritmi sono molto alti e l’adrenalina la fa da padrone: Poteti segna e riporta i suoi in vantaggio. Le emozioni del primo tempo non finiscono qui, infatti Cerini infila il gol del 3-1 su un magistrale assist di Piarulli. Si va al riposo con un discreto vantaggio ma con ancora un’intera frazione da giocare. Al rientro un’ingenuità difensiva provoca un rigore per i Joshua Drinking: è l’occasione che può riaprire la partita, ma Scarselli si supera e nega il gol all’Edgar Davids de noantri. La ciliegina sulla torta di questa gara proviene dalle retrovie, per la precisione dal sinistro di Marchiori, che con una punizione da centrocampo infila il pallone alle spalle del portiere avversario, il quale versava in apparente stato confusionale. Chi ben comincia è a metà dell’opera, perciò buona la prima, ma ora testa alla sfida di lunedì contro il fanalino di coda del campionato, comunque da non sottovalutare.

Pagelle:

Scarselli 8

Incolpevole sull’unica rete degli avversari, si supera in due o tre occasioni e para un rigore che vale quanto un gol. Quando è così non c’è molto da dire, c’è solo da godere. SARACINESCA

Marchiori 8

Dietro, neanche a dirlo, non lo passi nemmeno con un carro armato. I suoi lanci alla Bonucci restituirebbero la vista anche a Bocelli e e Stevie Wonder. Trova anche il suo primo gol con la maglia Usa&Getta. E’ QUASI MAGIA MARCHIO

Fraghì 8

Primo marcatore di serata: segna un gol della madonna mettendo subito la gara sui binari giusti. E’ una costante spina nel fianco per gli avversari, che non riescono a contenerlo. Un’altra grande prova di forza. ATTILA

Coppolaro 7

I suoi polmoni sono ormai oggetto di studio da parte dell’intera comunità scientifica. Non si stanca mai, non si ferma mai, si diletta in splendidi dribbling, gira per il campo come una trottola ed entra su tutti i palloni come quando entra al PavoReal, dove lo stanno ancora cercando dopo la serata di bagordi che ha fatto seguito alla vittoria. BEYBLADE

Piarulli 7,5

La punizione con cui serve Cerini per il momentaneo 3-1 è roba d’alta scuola, la c.d. “scuola Bagno”. Sfodera l’ennesima prestazione da incorniciare e si conferma il perno del centrocampo. #BastaUnMonna

Poteti 7/8

Ancora un po’ indietro di condizione, mostra tuttavia progressi a vista d’occhio e si comincia a intravedere il bomber di un tempo. Torna al gol: iniezione di forza e fiducia. Bene così. OMMALLESSIMPALLAO

Di Falco 7

Considerata l’esiguità dei pericoli causati dagli avversari non è chiamato a un compito molto arduo, ma fa il suo con la sua solita grinta e tenacia, senza perdere l’eleganza. AVVOCATO

Sulli 7

Si presenta al match con un look da cicalo che Patrick Dempsey scansati proprio. Ai suoi racconta che è l’abbigliamento richiesto per lavorare, noi faremo finta di credergli. In campo gioca come al solito una prestazione più che positiva: manca solo il gol, che ci auguriamo arrivi lunedì. Come direbbe il sommo Gianluca Vacchi, è il nostro VIB: VERY IMPORTANT BOMBER

Spagnoli 7

Meriterebbe mezzo voto in meno per aver surriscaldato gli animi nel finale, ma gliela passiamo. Si divora un’ottima occasione da gol, ma è l’unica macchia in una partita di lavoro sporco a tu per tu con il “ciccio benzina” dei Joshua Drinking. Lunedì però quella palla la vogliamo dentro. JOEY BARTON

Cerini 8-

Chiamato a correre più del solito, col senno di poi si sarebbe forse risparmiato il consueto cicchino prepartita, tuttavia regge bene l’urto avversario in fase difensiva, segna ancora e stampa un pallone sulla traversa che avrebbe potuto regalargli una doppietta. WONDER BOY

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY