“Un momento di follia”

“Un momento di follia”

Dal CinemAntella, la recensione del nostro Bill Carson sul film "Un momento di follia"

923
0
SHARE
“Un momento di follia” è un remake diretto da Jean-François Richet basato sull’omonimo film del 1977 di Claude Berri. Una commedia, a tratti drammatica, che vede come protagonisti Vincent Cassel e François Cluzet accompagnati dalle giovani Lola Le Lann e Alice Isaaz.
Ci troviamo in viaggio con i protagonisti, due amici e le loro figlie, che trascorrono le vacanze estive in Corsica, a pochi passi dal mare ma abbastanza isolati da non avere una connessione wifi se non nei pressi della tomba del padre di Antoine (F. Cluzet), proprio nel giardino accanto alla casa. Louna (L. Le Lann) e Marie (A. Isaaz) sono amiche da tanto tempo, e la loro amicizia è nata proprio per la vicinanza dei loro padri, escono insieme la sera e si divertono.
Ben presto, però, la vacanza prende un’altra piega e Louna inizia a sedurre Laurent (V. Cassel), che non sa come comportarsi, distoglie lo sguardo dalla ragazza e non presta attenzione alle avance della migliore amica della figlia fino a quando una sera Laurent è costretto dal suo amico ad accompagnare le due ragazze ad una festa vicino alla spiaggia.
Qui le attenzioni di Louna si fanno più insistenti, fino a quando l’uomo cede a un momento di follia…
Questo film rielabora al nostro tempo la figura di una Lolita moderna, qui inquadrata alle prese con esponenti del sesso maschile che vacillano sotto il peso delle loro responsabilità, assoggettati a figlie adolescenti che appaiono molto più donne di quello che realmente sono. Il ritratto amaro di adolescenti per lo più vittime della loro noia e incapaci di elettrizzarsi se non di fronte a qualcosa di proibito, pericoloso. Ma se nel film originale di fine anni ’70 questa tematica portava ancora con sé un tratto di sdegno, oggi i tempi sembrano essersi resi più accomodanti nell’ambito del giudizio morale associato a una relazione fondata sulla macroscopica differenza d’età…
voto del proiezionista 3/6

NO COMMENTS