Torneo al Galluzzo: vince Quarrata! Settignanese, che qualità. Audace cantiere aperto

Torneo al Galluzzo: vince Quarrata! Settignanese, che qualità. Audace cantiere aperto

465
1
SHARE

Triangolare di livello al Galluzzo dove i padroni di casa hanno aperto il proprio campo, in quello che ormai sta diventando un appuntamento fisso nel precampionato del club giallo blu, ai pari categoria del Quarrata – club che milita nel Girone A di Promozione – e la Settignanese – club di Coverciano pronto a disputare una stagione da protagonista nel Girone C di Prima Categoria. Buona la risposta del pubblico con un folto gruppo di addetti ai lavori appostati in tribuna per osservare la prestazione di queste tre squadre

QUARRATA: 1 Bacciosi, 2 Barontini, 3 Fabozzi, 4 Raimondo, 5 Piana, 6 Felici, 7 Benedetto, 8 Nania, 9 Stasi, 10 De Gori, 11 Cortonesi. A disposizione: 12 Bracali, 13 Corsini, 14 Nappini, 15 Tito, 16 Fuschetto, 17 Vigni, 18 Franceschini, 19 Capecchi. Allenatore Montagnolo.

AUDACE GALLUZZO: 1 Gelli, 2 Pranzo, 3 Leao, 4 De Mauro, 5 Leo Marco, 6 Frullini, 7 Papini, 8 Antongiovanni, 9 Pofferi, 10 Toccafondi, 11 Forconi. A disposizione: 12 Giusti, 13Fabbrini, 14 Rellini, 15 De Muynck, 16 Vignozzi, 17 Marcantelli, 18 Violetta, 19 Cragno, 20 Quadri, 21 Diegoli, 22 Gimignani, 23 Montuschi. Allenatore Morandi

SETTIGNANESE: 1 Fattori, 2 Corri, 3 Tongiani, 4 Barchielli, 5 Elisacci, 6 Zoppi, 7 Leggiero, 8 Capanni, 9 Tumminaro, 10 Enea, 11 Fani. A disposizione: 12 Daddi, 13 Pini, 14 Signori, 15 Zacchei, 16 Vanni, 17 Tinagli, 18 Carraresi, 19 Filice, 20 Fani. Allenatore Perini

Audace Galluzzo vs Settignanese 0-2

Il triangolare viene inaugurato dalle fiorentine Galluzzo e Settignanese. Al tredicesimo, primo brivido dell’incontro: torsione di Forconi che incoccia la sfera con la testa, traiettoria leggermente deviata dal suo marcatore che finisce in angolo a Fattori apparentemente battuto.
La risposta non si fa attendere ed è affidata a Barchielli con una conclusione dal limite dell’area.
I rossoneri cominciano a prendere campo e a giocare in fiducia, riuscendo ad eludere con semplicità la prima, blanda, pressione dell’Audace Galluzzo ed uscendo dalla propria trequarti campo in palleggio. A metà frazione, scambio Corri – Enea, triangolo nello stretto che permette al numero 2 in maglia bianca di incunearsi in area di rigore per poi venire colpito da un intervento in ritardo di Leao. Rigore solare. Dagli undici metri il nuovo acquisto Tumminaro non sbaglia, palla da una parte e portiere dell’altra!
Vantaggio più che meritato per gli uomini di Perini.
Il Galluzzo non ci sta ad uscire sconfitto dal primo match e si affida ancora al destro di Forconi che dai venti metri va vicinissimo al bersaglio grosso. Conclusione a mezzo metro da terra che finisce sul fondo.
I gialloblu alzano il baricentro per tentare l’ultimo affondo per raggiungere quando meno ma subiscono il raddoppio a firma del solito Tumminaro: lancio in profondità calibrato sulla corsa dell’ex Firenze Sud che resiste alle sportellate di Leo Marco e all’appuntamento con Gelli non perdona… 2 a 0!

Audace Galluzzo vs Quarrata 1-1

Uscito insapettatamente sconfitto nel match d’esordio, l’Audace Galluzzo torna subito in campo per affrontare il Quarrata. Rivoluzione nell’11 di casa con una trequarti di qualità composta da Diegoli, Violetta e Antongiovanni (schierato come interno di centrocampo nella mini partita contro la Settignanese) ad innescare Cragno unica punta. A passare in vantaggio però è il Quarrata, gran destro dalla distanza di Raimondo che trafigge Giusti al primo tentativo della sfida.
Nella seconda metà di frazione, errore in uscita del Quarrata che su rimessa in gioco da fondo campo il portiere gioca la sfera corta al proprio compagno, all’interno dell’area. Grave errore in palleggio, Diegoli intercetta il passaggio e con una conclusione dai sedici metri riporta il risultato in parità.
Si accende Cragno! A pochi minuti dallo scadere inserimento dell’ex Pontassieve e Grassina che parte sul filo del fuorigioco, arriva faccia a faccia con il portiere, lo salta verso l’esterno con la suola andandosi a defilare. Anzichè tentare il tiro da posizione angolata cerca l’assist per Violetta, il numero 18 era però rimasto al limite dell’area confidando in un epilogo differente dell’azione. Al termine dei due minuti di recupero il direttore di gara sancisce la fine delle ostilità, senza i canonici calci di rigore. La classifica aggiornata vede la Settignanese sempre in testa con tre punti, seguita da Quarrata e Galluzzo entrambe a un punto ma con la differenza che la competizione per i padroni di casa si chiude qui. Ancora tutto aperto per il club pistoiese che in caso di vittoria scavalcherebbe la Settignanese e si aggiudicherebbe il trofeo.

Settignanese vs Quarrata 0-4
Terza e ultima minigara del torneo che ha il sapore della finale.
Settignanese che riparte dal 4312 con Tinagli in cabina di regia e Vanni come partner d’attacco di Tumminaro.
Primo brivido per la porta rossonera, corner da sinistra battuto profondo nel cuore dell’area, torre di un giocatore del Quarrata e uscita di tempestiva di Daddi che smanaccia nonostante il disturbo di un avversario, pochi istanti più tardi arriva la chiamata del direttore di gara che punisce l’intervento ai danni dell’ex portiere del Chianti Nord.
Risposta rossonera affidata a Tinagli, grande soluzione balistica dell’ex Atletico Impruneta.
10′ eurogol di Stasi, palleggio spalle alla porta e conclusione al volo che s’infila di poco sotto il primo incorcio. Tiro forte e terribilmente preciso sul quale Daddi non può nulla.
Il Quarrata prende progressivamente campo e al 18esimo trova anche il raddoppio con Vigni. Il doppio vantaggio sembra essere una seria ipoteca sulla vittoria del match e sulla conquista del torneo
Ad un quarto d’ora dalla fine, inserimento a fari spenti di Signori che addomestica un lungo lancio dalle retrovie e con uno stop a seguire di pregevole fattura si crea l’opportunità di riaprire l’imcontro. Provvidenziale intervento in scivolata del centrale del Quarrata che sulla linea salva il tiro destinato infondo al sacco.
Gol sbagliato, gol subito. Neanche cinque minuti dopo arriva il tre a zero del Quarrata con Nania, e a tempo scaduto arriva anche la rete del quattro a zero, grazie al rigore di Nappini che spiazza Daddi. Una punizione fin troppo severa per i Rossoneri che escono a testa alta dal torneo, piazzandosi alle spalle del Quarrata ma, sopratutto, offrendo un calcio piacevole. La differenza di preparazione nel secondo minimatch della Settignanese si è fatta inevitabilmente sentire. Dopo un ora di interruzione per attendere l’esito di Galluzzo – Quarrata l’acido lattico figlio delle doppie sessioni di allenamento al Romagnoli di Coverciano hanno daro,il,colpomdi grazia
Buone le indicazioni anche dal centrocampo che ha affrontato un Quarrata in grande spolvero oltre all’esordio del classe 99 Camillo Zacchei, (nella foto) appena trasferitosi alla corte di Perini dal Montalcino.

Un test importante, dicevamo, per mr. Perini e ragazzi, che dopo aver battuto gli juniores nazionali del Montevarchi, decisa manco a dirlo da Tumminaro, si sono cimentati con avversari di altra categoria: Audace Galluzzo e Quarrata, oltre ad essere stabilmente in Promozione sono state costruite competere ai vertici dei rispettivi gironi, ed esser riusciti a tenere testa, sul piano del gioco e della tenuta fisica (per poco più di un ora) è sicuramente un motivo di orgoglio per l’ambiente rossonero.
Il prossimo incontro, nonchè prima gara ufficiale della stagione a Legnaia contro un altra Audace non deve però essere sottovalutato

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY