Sorgane-Usa&Getta 4-2: uno stop amaro!

Sorgane-Usa&Getta 4-2: uno stop amaro!

Si interrompe la striscia positiva degli Usa&Getta contro il Sorgane con una prestazione buona ma immatura

1161
0
SHARE

Duro stop per gli Usa e Getta che con una dolorosa sconfitta interrompono la striscia di risultati positivi maturata nelle scorse settimane. I ragazzi partono subito male e dopo pochi minuti il Sorgane passa in vantaggio con un bel gol di Nava su assist di Ricci. Lo stesso Ricci trova pochi minuti dopo il raddoppio sfruttando un pallone vagante dopo una mischia in area. Sembra una giornata da dimenticare ma sul finire del primo tempo finalmente si rivede bomber Spagnoli che, da distanza ravvicinata, lascia partire un destro potente e preciso che non dà scampo a Lentini. Rientrati dagli spogliatoi con un altra mentalità, gli Usa e Getta cercano insistentemente il pareggio e lo trovano verso la metà del secondo tempo: palla a Spagnoli che, con il marchio di fabbrica della casa, ossia la “spagnolata”, illumina per Cerini il quale, solo davanti a Lentini, la mette dentro e ristabilisce la parità. Tuttavia, forse per la stanchezza o per inesperienza, i ragazzi si fanno imbucare ingenuamente dagli avversari due volte negli ultimi due minuti, regalando una vittoria non troppo meritata al Sorgane. Adesso è il momento voltare pagina e di pensare al primo turno di Coppa di venerdì.

Tarchiani 6,5

Oggi l’ex saracinesca del Bagno degli anni d’oro è chiamato a sostituire l’impossibilitato Scarselli. Si dimostra una sicurezza tra i pali salvando due volte il risultato; incolpevole sui gol, commette un solo errore su un rinvio che provoca il gol/non gol di Nava, ma gli si può certamente perdonare.

Marchiori 6,5

Una partita senza alti né bassi. Svolge sempre in modo ordinato il suo lavoro e limita le azioni personali dell’attaccante avversario. Oggi anche in veste di assist-man, prova a servire pregevolmente due volte Cerini, purtroppo senza risultati.

Rossi 6/7

Il messia è sempre un cavallo. Non molla nulla, corre come una gazzella, punge come un’ape. Ci prova con qualche occasione non proprio fortunata. Per il resto non si rilevano errori importanti e la prestazione tutto sommato è positiva anche oggi.

Coppolaro 6

Una partita oggi piuttosto anonima per il nostro laureando, che per cause di forza maggiore raggiunge i compagni a partita in corso e ci mette un po’ a trovare il ritmo. Ne viene fuori una prestazione senza infamia e senza lode, ma ci aspettiamo molto di più da lui, come ci ha fatto intravedere nelle prime gare.

Patriarchi 6

Più o meno vale lo stesso discorso fatto per Coppolaro: una partita abbastanza neutra dal punto di vista delle occasioni create e degli errori. È sempre ordinato e preciso, ma ci aspettiamo da lui un po’ più di intraprendenza e inventiva!

Fraghì 6,5

Oggi un po’ spento rispetto al solito. Del resto non era auspicabile che mantenesse gli stessi standard delle scorse partite senza mai rifiatare. Meno pericoloso davanti, un po’ meno sicuro dietro, ma è comunque quello che da la carica ai suoi con le sue scorribande sulle fasce. Testa alla coppa frago, ci servi per vincere.

Poteti 6

Era fermo da molto tempo, è un po’ si è visto. È un po’ pesante sulle gambe e rallentato, anche se i movimenti, i piedi e l’intelligenza tattica sono sempre gli stessi. Deve ancora recuperare la condizione post vacanze ma siamo sicuri che si impegnerà per farlo al più presto. Abbiamo bisogno del miglior potegol che abbiamo avuto il piacere di vedere nel corso degli anni.

Sulli 6+

Probabilmente rincoglionito dalla vittoria della Fiorentina come da un after al PavoReal sembra in un primo tempo un po’ assente dal gioco, salvo poi riprendersi e contribuire in maniera rilevante alla manovra offensiva, reggendo anche le pressioni degli avversari con un’ottima protezione di palla.

Spagnoli 7,5

Eccolo lì il bomber della Martellina, il distruttore di porte, lo sterminatore di difese. Finalmente si sblocca, e come! Un missile all’angolino basso a sinistra che riapre la partita dei suoi e rinvigorisce anima e corpo. Galvanizzato e non pago, nella seconda frazione di gioco serve un assist da manuale con l’esterno per Cerini, facendo sua metà del gol che ne deriva. Aspettavamo la prestazione del centravanti, finalmente è arrivata, per di più contro uno degli avversari più ostici del campionato. Quando il gioco si fa duro, lo Spagno comincia a giocare.

Cerini 7 –

Mezzo voto in più per il gol che ha riportato i suoi sul momentaneo pareggio. Per il resto una partita al di sotto dei suoi standard, con un’inconsueta scarsa lucidità sotto porta. Tuttavia i movimenti in avanti e l’intesa con i compagni ci sono sempre e il gol pure.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY