Politica Impruneta: ecco la nuova GIUNTA, il mandato Calamandrei 2.0 inizia oggi

Politica Impruneta: ecco la nuova GIUNTA, il mandato Calamandrei 2.0 inizia oggi

Stasera, nel primo consiglio comunale, saranno presentati i nuovi assessori

1284
0
SHARE

Dopo le elezioni di Domenica 10 Giugno che, come sappiamo, hanno confermato sindaco Alessio Calamandrei per un mandato bis, adesso è arrivato il momento di convalidare il nuovo consiglio. Oggi, 27 Giugno 2018, presso il Comune di Impruneta in piazza Buondelmonti, Il sindaco ha nominato la nuova giunta composta da Calamandrei, Aramini, Cioni, Merenda, Binazzi e Vallerini.

Laura Cioni– Servizi socio – sanitari, welfare e salute, casa, immigrazione, integrazione delle differenze e pari opportunità, polizia municipale.
Sabrina Merenda – Pubblica istruzione, biblioteca, sport e politiche giovanili.
Luca Binazzi – delega alle politiche economiche di patrimonio e bilancio.
Matteo Aramini – Personale, cultura, sviluppo economico, cooperazione internazionale, turismo, associazionismo, informatizzazione, partecipazione e comunicazione.
Alessio Calamandrei – lavori pubblici e manutenzioni, ambiente, sicurezza, protezione civile, trasporti, feste tradizionali e comunque tutte quelle non espressamente delegate.
Lorenzo Vallerini Urbanistica, edilizia e politiche del territorio.

Stasera, dalle 17:30, oltre alla presentazione dei nuovi assessori saranno nominati in sede al primo Consiglio Comunale del mandato Calamandrei 2.0 il Presidente del Consiglio Comunale per il quale si pensa al nome di Paolo Magnelli, il Presidente delle Commissioni 1 e 2.

La giunta, nel dettaglio, rispettando il compromesso che ha generato Impruneta Comune Aperto si compone del sindaco Alessio Calamandrei, del vice sindaco Aramini (suo sfidante alle primarie), di due quote femminili, Sabrina Merenda e Laura Cioni (ex candidata sindaco ed entrambe del CdC), di Binazzi e Vallerini che sono due riconferme, con la possibilità che l’incarico di Binazzi sia pro tempore.
Sarà questa dunque, la nuova “squadra” governativa con al centro un sindaco che necessita coesione, compattezza e soprattutto fiducia per evitare gli “incidenti di percorso” avvenuti nella scorsa legislatura. Dall’altra faccia della medaglia comunale, possiamo notare (con piacere?) un’agguerrita opposizione composta da 5 membri (Viti, Patruno, Zoppini, Giovannini e Franchi) che, ancor prima di effettuare il giuramento, ha già sollecitato più volte il sindaco a dare una valida risposta a quesiti, vecchi e nuovi, rimasti irrisolti.

“Sono stati giorni intensi – commenta il Sindaco – come del resto ormai gli ultimi mesi dovuti alle primarie, poi agli accordi di coalizione, per finire con le elezioni Amministrative del 10 giugno. Essere riusciti, nella massima serenità e collegialità, a comporre la giunta rappresentando tutti gli animi della maggioranza, è l’ennesima prova che quando c’è la volontà si può e si deve lavorare tutti insieme per il bene del paese tutto. È la professionalità delle persone coinvolte la marcia in più per il lavoro da fare nei prossimi cinque anni.

Allo stesso tempo, ribadiamo che ‘Impruneta Comune Aperto’ nella sua interezza, come giunta e come consiglio, ha cercato e cercherà di dare rappresentanza sia al capoluogo sia alle frazioni, proprio per essere il più vicino possibile a tutti i cittadini, avvalendosi anche della collaborazione dei candidati consiglieri non eletti, che rimangono un punto fermo per rapportarsi e confrontarsi col territorio.

Non posso che concludere augurando buon lavoro a tutti, alla giunta, alla maggioranza e alle minoranze; e che il confronto sia serrato ma costruttivo, per il bene di tutti i cittadini” 
Al di là degli equilibri e delle coesioni politiche, ad Impruneta serve molta più concretezza accompagnata da una bella dose di competenza nei settori basilari per poter ridare tono ad un paese che ultimamente è un po’ in sofferenza.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY