Pavoreal, prima volta dell’ordinanza: Antella blindata, in discoteca Sindaco e Coop.21...

Pavoreal, prima volta dell’ordinanza: Antella blindata, in discoteca Sindaco e Coop.21 promuovono la “movida” responsabile

2351
16
SHARE

“Ogni maledetto venerdì.”
Ma, stavolta, non un venerdì come tutti gli altri: ieri, 8 Aprile, è stata la prima serata di Pavoreal dall’entrata in vigore dell’ordinanza comunale “anti-degrado“, tale da imporre il divieto di detenere e bere bevande alcoliche dalle 22:00 del venerdì alle 6:00 del sabato, oltre all’impossibilità per esercizi commerciali di “vendita per asporto di alimenti o bevande alcoliche e non, fornite in contenitori o bottiglie di vetro o plastica, lattine o contenitori simili”.

Com’è andata?
Nel rispetto del copione, in discoteca ci son finiti anche il Sindaco Casini, la Vicesindaco Ilaria Belli, l’Assessore Enrico Minelli in un’iniziativa volta alla responsabilizzazione del bere e alla prevenzione contro l’abuso di alcol. In sala da ballo, ad attendere le istituzioni, ecco un organizzato banchino tenuto dagli Operatori di Strada della Cooperativa 21: Valerio, Stefania, la coordinatrice Valentina. Scatti di rito, un foglio con su scritto “Alcol Test free”, braccialetti fosforescenti per chi esce dalla discoteca “intonso”, depliant informativi; alcuni giovani, sfruttando la sala ancora semi vuota (alle 24:00 circa), avvicinano Valerio e Stefania chiedendo specifiche.
Come spiegato nel comunicato diffuso dall’Ufficio Stampa di Bagno a Ripoli, dal 16 Dicembre 2016, tale iniziativa denominata “Save the Night” sta portando i banchini della cooperativa “all’interno del locale ripolese per contrastare l’abuso di sostanze alcoliche attraverso la distribuzione di materiale informativo, gadget, rilevazioni della presenza di alcol nel sangue con il pre-test. In sei serate si sono sottoposti volontariamente alla prova del palloncino quasi 500 giovani tra ragazze e ragazzi, con un’età media intorno ai 25 anni, la maggior parte residente sul territorio dell’area metropolitana fiorentina”.

Tutto, come ci spiega Valentina, gratuitamente. Chi risulta positivo all’alcol test riceve dagli operatori consigli sul comportamento da adottare, bottigliette d’acqua, caramelle (messe a disposizione dal gestore del locale). Aprendo un volantino, leggiamo: rischi dell’alcol, cosa accade in caso di esagerazione, cosa comporta guidare in stato di ebbrezza, cosa impone la legge. Chiaro, diretto. Può funzionare. Sembra funzionare: analizzando l’attività della Polizia Municipale, su 59 alcol test in sette serate, soltanto due conducenti sono stati trovati oltre il limite alcolemico consentito.
Dentro la discoteca, dunque, utile e proficuo il lavoro di prevenzione ed informazione, all’insegna dello slogan “Bere responsabile”!

“Si tratta di risultati tutto sommato molto incoraggianti; nel 2010, a parità di controlli, avremmo avuto 50 sanzioni per guida in stato di ebbrezza. Sta passando il messaggio che chi beve non deve mettersi alla guida. Segno che i progetti di sensibilizzazione e i controlli preventivi funzionano e che i nostri giovani sono più consapevoli”, intervengono Casini e Belli.

E fuori dal Pavoreal?
Qui lo slogan “Bevi in maniera responsabile” diventa piuttosto “Bevi da un’altra parte”.
Come previsto, essendo l’episodio n.1 della saga “L’Ordinanza”, il dispiegamento di sirene è prossimo all’inverosimile: due volanti dei carabinieri, Agenti Urbani in borghese, 3-4 macchine della Polizia Municipale in continuo movimento per le vie centrali dell’Antella. Alternano posti di blocco a tour della frazione. Fermano le macchine, chiedono se si è in possesso di bottiglie o altro. Un gruppo di 4 ragazzi ha in mano una bottiglia di plastica probabilmente travasata con liquido alcolico, vedono le sirene, si fermano in un angolo, trincano e poi vanno verso la discoteca. Altre quattro ragazze stanno bevendo sotto i viali, dalla macchina della Municipale scende l’agente, due minuti di confronto, poi risale e continua il giro. Cosa hanno detto alle giovani? “Stavamo bevendo, ci hanno avvertito che dalle 10 di sera è vietato, oggi informano, dalla prossima settimana multano“. Serata informativa, dunque. Un’altra macchina dei Vigili Urbani si accosta in zona piazza ad un gruppetto di ragazzi, un giovane ha una lattina in mano che, prontamente, rimette nello zaino. Pericolo scampato. Lo stato di allerta è evidente, magari eccessivo e limitato all’orario 22:00 – 1:30/2:00. Alle 2:30 non ci sono più né volanti di Carabinieri né auto della Polizia Municipale. L’ordinanza è in vigore sino alle 6:00, chi deve controllarla stacca (giustamente) prima…

 

 

 

16 COMMENTS

  1. Hello! I just wish to offer you a huge thumbs up
    for the excellent info you’ve got right here on this post.
    I’ll be coming back to your web site for more soon.

  2. Hey! Quick question that’s totally off topic. Do you know
    how to make your site mobile friendly? My web site looks weird when browsing from my
    iphone. I’m trying to find a template or plugin that might
    be able to resolve this issue. If you have any recommendations,
    please share. Thank you!

  3. I like the helpful info you provide on your articles.
    I’ll bookmark your blog and test again right here frequently.
    I’m relatively certain I will be informed a lot of new stuff right right here!

    Good luck for the following!

  4. I just want to tell you that I’m new to blogs and honestly enjoyed your website. Very likely I’m want to bookmark your blog post . You absolutely come with very good articles. With thanks for sharing with us your blog.

LEAVE A REPLY