Patrono ripolese: la Messa e i doni della Giostra della Stella-Palio delle...

Patrono ripolese: la Messa e i doni della Giostra della Stella-Palio delle Contrade

SHARE

In occasione del patrono di Bagno a Ripoli L’Associazione Giostra della Stella – Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli, in collaborazione con la Chiesa della Pentecoste, ha organizzato alle ore 18:00 in Piazza della Pace, la S. Messa, primo evento della serata dedicata a SS. Pietro e Paolo. Durante la S. Messa, i figuranti del Palio hanno inscenato la”Cerimonia dell’offerta del Cero”, come consuetudine storica del Medioevo e del Rinascimento ove ci fosse una radice cavalleresca.

La fiamma del cero indica, infatti, la Fede e L’ardore del cuore verso il proprio Signore e Città, ed il cero la continuità nel proseguire gli ideali. Il cero custodito nella Chiesa, alimentava le lucerne di veglia in caso di assedio o spedizioni militari, in una continuità ideale tra sacro e profano.

Nell’arco del momento solenne sono state donate:

  • Una ciotola di terra, simbolo dell’attaccamento alla tradizione e di gratitudine per la fraterna accoglienza;
  • Una ciotola di sale, in segno di ricchezza ed opulenza, simbolo di sapienza e prosperità delle umane genti;
  • Una ciotola di pane, in segno di fertilità ed abbondanza, simbolo della forza vita della natura;
  • Una ampolla di vino sacro, simbolo della continuità fra le anime dei presenti e quelle che hanno condiviso gli stessi ideali.

Infine sono stati donati il Cero come simbolo di unione fra gli offerenti ed un cesto di frutta al Sindaco Francesco Casini, intervenuto nel corso della cerimonia, come simbolo di attaccamento alle radici del nostro territorio!

 

 

SHARE
Previous articleImpruneta: ecco la NUOVA GIUNTA!
Next articleOltre 400 “In tavola” per il Patrono di Bagno a Ripoli (FOTO)
L’Associazione Giostra della Stella - Palio delle Contrade non persegue fini di lucro, è apolitica e dal carattere aconfessionale. Si pone l’intento di promuovere socialmente e culturalmente la manifestazione omonima (tenuta la seconda domenica di settembre) esistente sul territorio dal 1980. Tutela e valorizza in tal maniera il patrimonio tradizionale, folcloristico, storico di Bagno a Ripoli, rievocando nelle gesta e nei costumi il periodo rinascimentale (tra 1530 e 1570) del Granducato di Cosimo dè Medici e del suo intersecarsi con gli ambienti ripolesi. L’Associazione riunisce le contrade (attualmente tre) del capoluogo Bagno a Ripoli che partecipano al Corteo Storico ed al Palio: Il Cavallo, Il Mulino, La Torre. Membri dell’Associazione sono anche Musici e Sbandieratori che colorano e movimentano le sfilate, in occasione del Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli e nelle varie esibizioni annuali al di fuori del Comune. L’Associazione fa parte della Federazione Italiana Giochi Storici (F.I.G.S) ed automaticamente della Confederazione Europea Giochi Storici (C.E.F.M.H.).

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY