Impruneta, siglato il progetto Orchestra Musicale Giovanile Europea

Impruneta, siglato il progetto Orchestra Musicale Giovanile Europea

L'accordi tra i Sindaci di Impruneta, Hadamar e Bellerive

1357
0
SHARE

Sabato 24 settembre, nel palazzo comunale, i tre sindaci di Bellerive (Francia), Hadamar (Germania) ed Impruneta hanno siglato il progetto definitivo di Orchestra Musicale Giovanile Europea tramite firma congiunta.
Il progetto, rivolto a giovani musicisti e musiciste (età massima 26 anni) residenti nell’agglomerazione delle città interessate, che suonano almeno da quattro anni, prevede l’organizzazione di un vero e proprio stage formativo con insegnanti specializzati nei vari strumenti di un’orchestra di Armonia. Lo stage, della durata di una settimana, si terrà nel mese di luglio 2018 (e poi 2019 e 2020) in ognuna delle tre città firmatarie (iniziando da Bellerive) e si concluderà con un concerto di chiusura tenuto dagli stessi ragazzi. Gli strumenti sono quelli di un’orchestra d’Armonia, ossia: il flauto traverso, l’oboe, il fagotto, il clarinetto, il sassofono, la tromba, la cornetta, il corno, il trombone, l’eufonio, la tuba e le percussioni. Si ritiene giudizioso limitare a 75 il numero totale di stagisti, ossia 25 rappresentanti per ogni Paese.

Oltre alle lezioni di musica, verranno organizzate anche altre attività (di tipo sportivo, turistico, ecc…) per permettere ai giovani delle tre diverse nazionalità di interagire scoprendo un terreno comune che dia vita ad un’armonia non solo musicale ma anche culturale e umana, in contrapposizione alla sempre più potente chiusura e diffidenza che si sta diffondendo nella nostra Europa.

Lo stage si terrà ogni anno in una delle città gemellate, durante la seconda metà di luglio. Per il 2018: le seguenti date: dal 15 al 22 luglio o dal 22 al 29 luglio. La prima volta si svolgerà a Bellerive. L’alloggio ed i pasti saranno organizzati in una struttura tipo ostello della gioventù munito di un certo numero di sale disponibili per il lavoro di ogni famiglia di strumenti. Le ripetizioni si articoleranno su diversi punti:

  1. Un lavoro separato per ogni classe di strumento con ogni professore.
  2. Un lavoro per ogni famiglia di strumenti (legni, ottoni, percussioni).
  3. Ripetizioni d’orchestra sui brani scelti dal direttore musicale per il concerto di chiusura.

Oltre a questo lavoro quotidiano, saranno organizzate ore della giornata di scoperta della direzione, facendo intervenire un grande direttore d’orchestra.

I costi del progetto sono i seguenti:
240 euro partecipazione per ogni stagista
140 euro per gli stagisti del paese che ospita
7500 euro ogni città per almeno tre anni a partire dal 2018. Impruneta finanzia dunque il progetto al pari delle altre cittadine gemellate, mentre selezioneranno i talenti la Filarmonica G. Verdi di Impruneta e la Scuola “Primo Levi”; Impruneta sarà la frazione ospitante nel 2020. Quest’anno l’ospitalità dei Sindaci Michael Ruoff (Hadamar) e Jérôme Joannet (Bellerive sur Allier), assieme alla delegazione delle città gemellate è stata a carico dei volontari imprunetini che hanno evitato qualsiasi spese al Comune. Ad occuparsi del progetto è l’Assessore Lillian Kraft che tiene, per l’accoglienza e la disponibilità dimostrate, a ringraziare Luciano Burgassi, Marco Ferretti, Giovanni Poggini, Ornella Martucci e la Fornace Ricceri. 

 

 

firma-progetto-23

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY