Juniores Elite, l’ Antella c’è: 2-1 al Seravezza e rincorsa cominciata!

Juniores Elite, l’ Antella c’è: 2-1 al Seravezza e rincorsa cominciata!

i bianco-celesti salgono a quota 12

1889
0
SHARE

JUNIORES ELITE, 9° Giornata
ANTELLA 99 – SERAVEZZA CALCIO 2-1
Tabellino: www.antellacalcio.it

La miglior versione dell’Antella stagione 2016-17, almeno fin qui, batte meritatamente uno scialbo Seravezza, mai capace di (di)mostrare il reale valore supportato da una degna graduatoria (terzi prima di ieri).
Morale alto, classifica in restauro, assetto trovato. Così pare.
I ragazzi di Mr. Martini, dopo il pareggio sfortunato di settimana scorsa contro il Piombino, rimontati dalla 0-2, dovevano vincere. Detto, fatto. Il campo di casa sta finalmente tornando ciò che era stato nelle tre stagioni precedenti di vittorie: il Fort Alamo biancoceleste.
E adesso, le sabbie mobili di inizio stagione sembrano un po’ più lontane…

Il match evidenzia da subito il leitmotiv degli interi 90 minuti: Antella aggressiva e superiore a centrocampo, Seravezza nel tentativo di sviluppare buon gioco ma troppo distratto per tener fede all’intento. Mr. Martini, coraggioso, schiera una formazione a trazione anteriore, con qualche sorpresa: Giusti in tribuna e Posarelli in panchina, giocano Merciai in difesa e Montecchi in attacco. Il 4-3-3 antellese, con Gualandi “braccetto”, è un non-troppo-mascherato 4-2-4 di Contiana memoria: Ricci, 4 gol nelle ultime 2 e Martis, bomber moderno, completano il reparto offensivo.
Salsi-Cassigoli, rottura ed impostazione sulla mediana.
Il Seravezza è sbadato in entrambe le fasi, l’Antella prova ad approfittarne: Ricci scucchiaia per Martis che, per un pizzico, non ci arriva di testa; ancora locali: Gualandi sull’out di destra salta il diretto avversario e mette nel mezzo un pallone che traversa l’intera area senza trovare il tap-in vincente; di nuovo biancocelesti: Martis fugge sul fondo, mette dietro per Montecchi, contrastato, la sfera resta lì, rapido Ricci ad arrivarci e concludere di prima. A lato, di poco.
Il Seravezza è in apnea, il preludio antellese trova un auspicato seguito: al 36° Cassigoli, bel giocatore, sfonda centralmente in serpentina finché il difensore non gli si para davanti; ne esce un rimpallo che favorisce il capitano Martis, controllo e tiro rasoterra nell’arco di un millesecondo, Ratti beffato..che fiuto del gol per il n.7! 1-0.

I rossi tentano qualche sortita offensiva con Pezzetti, talvolta egoista nei pressi di Mansour ma non è giornata e neanche i cambi a metà tempo di Mr. Galleri sparigliano le carte. Anzi. Proprio il neoentrato Maggi, innervosito da una rimessa laterale assegnata dal Sig. Bruschetini all’Antella, lascia in inferiorità numerica i suoi facendosi espellere per proteste veementi.
Il pomeriggio del Seravezza si complica, l’Antella ha in mano la gara: Montecchi, match da 7,5 per l’elevato numero di piccole cose ben fatte, colpisce la traversa incocciando la palla di testa. Sfortunato. Al 58° Ricci sguscia via dalla marcatura, si accentra e scarica un siluro destro, Ratti respinge corto e Martis segna la personale doppietta…ma la posizione di partenza, per il Direttore di gara, è irregolare. Gol annullato, si resta sull’1-0. Ancora per poco: è il 66°, azione prolungata dei locali, Cassigoli per Gualandi, verticalizzazione tra le linee per il taglio di Salsi che, al limite dell’area, controlla di sinistro e al volo, di destro, scaglia un tiro imprendibile.
Gol di coordinazione e tecnica impeccabili, esteticamente splendido, tra l’altro con il piede “sbagliato” del n. 10 antellese. Tanta roba, è il 2-0. Partita chiusa…o quasi.
L’Antella si assopisce ed i fantasmi di una nuova rimonta sorgono al 79° quando il neoentrato Scarzella trova un sinistro al giro imparabile per Mansour. Ma il tempo scarseggia ed il Seravezza non preme sull’acceleratore. C’è solo il tempo per un’altra espulsione con protagonista Bibi, per doppio giallo.
E’ la non dichiarata parola fine sul match: 2-1, l’Antella c’è e dopo una partenza stagionale in salita inizia a far tornare i conti, confermando valori a tratti non espressi ma certo non dispersi.

Premesso un match giocato ad alto livello da tutti gli interpreti biancocesti.
Uomini partita DCFnews: Salsi-Cassigoli.
A centrocampo la fanno da padroni, sorbendosi i doveri di “legna” imposti da una formazione con 4 giocatori offensivi e trovando persino il tempo di risultare decisivi in attacco: Cassigoli con l’incursione della prima rete, Salsi con il capolavoro della seconda.
Note di merito per Grattarola (insuperabile), Martis (cinico), Gualandi (preciso), Montecchi (generoso).

 

(Clicca sulle foto per vederle nelle dimensioni originali)

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY