La 90° Festa dell’Uva di Impruneta: il film, le foto, il trionfo...

La 90° Festa dell’Uva di Impruneta: il film, le foto, il trionfo antoniano!

uno show fantastico che vi vogliamo far rivivere al meglio

2482
0
SHARE

C’è chi si lancia in azzardati pronostici, chi se la cava con un “e anche quest’anno è andata”. I più fremono in vista del “voto” e scaricano la tensione in cori, sfottò, poghi e balli di gruppo.
La sfilata si è conclusa da pochi minuti, sotto il brillante sole imprunetino i quattro rioni hanno palesato il loro progetto, regalando uno spettacolo senza eguali: d’ingegno tecnico ed umano, di forza di volontà e condivisione, colori, volti, abiti e costumi, coreografie e musiche. Splendido.
Basta assistere una volta alla Festa dell’Uva per capire il motivo della sua longevità destinata a perdurare: ieri è stata la 90esima, da domani si penserà all’edizione n. 91.
La Piazza, intanto, dice la sua: per molti il Sant’Antonio ha sfoggiato la prestazione vincente, alcuni la definiscono lenta, altri bellissima nei costumi; Il Pallò, originale nell’idea del musical, ha avuto difficoltà a sistemare i carri, così come le Fornaci, pur vivissime nel trasformare la piazza in un muscolo pulsante di colore rosso. Dal punto di vista tecnico, tuttavia, errori che pesano nel giudizio finale. Le Sante Marie, prime a scendere in pista, in molti la dichiarano già quarta ma…
Giunge il momento tanto atteso, il Sindaco Calamandrei si affaccia dal balcone del Palazzo Comunale con un foglio in mano, lì, nero su bianco, c’è la classifica che decreterà la gerarchia rionale dei prossimi 365 giorni dell’anno. Per un imprunetino, un dogma laico che si farà incoronamento o condanna….
Parla:
al quarto posto le Fornaci – “Geneticamente Chianti”
al terzo posto il Pallò – “Le Arti si incontrano”
al secondo posto le Sante Marie – “L’uomo, il genio e l’Uva” (270 p.)
al primo posto il Sant’Antonio con 580 punti (stravincendo sugli altri) – “l’Eco dei rintocchi”

Giovanni Poggini ed altri antoniani festeggiano dall’alto del Palazzo Comunale, mentre in piazza lo tsunami bianco esplode in un fragoroso urlo di gioia. Una vittoria dichiarata e netta che premia il progetto di Lorenzo Biliotti e Gemma Lorenzini dal titolo evocativo: L'”Eco dei Rintocchi”, 580 per la precisione, come il punteggio ottenuto con un inedito ed elegante scoccare delle stagioni.
A prescindere dalla competizione e dal risultato, l’Impruneta ha dimostrato ancora una volta quanto la Festa dell’Uva muova la passione, il sentimento, il genio e la fantasia degli imprunetini. Impruneta è la Festa dell’Uva e la Festa dell’Uva è Impruneta, motore teorico della vita sociale, economica, culturale, turistica di un paese. Bellissimo, emozionante.
Ci teniamo a ricordare che, tra gli altri riconoscimenti consegnati per le attività svolte nel mese di settembre, il Torneo di Solidarietà per il rione con più sangue donato è stato vinto dalle Fornaci, premiati con la targa appositamente offerta da Massimo Carbone Terrecotte in omaggio all’Associazione Gli Amici di Lapo Onlus (così dal 2004). A consegnarla al rione vincente è stata proprio Linda, figlia di Gaia e Primo, fondatori dell’Associazione.

 

Il prima: CLICCA QUI per vedere le foto del pre-sfilate rionale (la bellissima Miss Senegal, Bandierai Uffizi, Vecchie Glorie del Calcio Storico, la Filarmonica G. Verdi di Impruneta, il Sindaco A. Calamandrei)

Il durante: CLICCA QUI per vedere le sfilate dei quattro rioni (Sante Marie, Fornaci, Pallò, Sant’Antonio)

Il dopo: CLICCA QUI per vedere le foto della piazza in attesa del verdetto ed i video dei vincitori, il Sant’Antonio (festa in piazza e al CRC di Pozzolatico)

 

 

img_5758

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY