“Io vorrei una scuola più colorata”: gli studenti della Redi ridipingono la...

“Io vorrei una scuola più colorata”: gli studenti della Redi ridipingono la scuola (FOTO DCF)

567
0
SHARE

“Che bello! Io vorrei una scuola più colorata”. È questa la frase, tanto semplice quanto esplicativa, pronunciata da uno studente della Scuola Media Redi che racchiude perfettamente l’iniziativa andata in scena stamani a Ponte a Niccheri. Come vi avevamo anticipato nei giorni scorsi (clicca qui per il nostro articolo) per rispondere alle scritte vandaliche che, durante il periodo dei lavori tutt’ora parzialmente in corso, avevano imbrattato i muri della scuola, era stato deciso di non limitarsi a coprire i muri imbrattati, ma di ridipingerli con dei murales: un’iniziativa da applausi promossa dalla Pro Loco di Bagno a Ripoli, dagli Angeli del Bello di Bagno a Ripoli, dal Comune di Bagno a Ripoli, dal Comitato dei Genitori dell’Istituto A.Caponnetto, dall’ANPI e dall’Associazione SKIM-in Color we Trust.

E cosi stamattina decine di ragazzi, assieme ai loro genitori, ad alcuni insegnanti e ai volontari de Gli Angeli del Bello, si sono riuniti e a colpi di pennello, tempere e spugne hanno dato nuova vita e colore alla Scuola. Un bellissimo gesto di controtendenza, esattamente come quello di lasciare delle parole scritte dai ragazzi con pennarelli (libertà, coraggio, rispetto, tolleranza) proprio attorno al nuovo murales.

Dai Colli Fiorentini, presente sul posto, ha immortalato i momenti più belli della mattinata in questi scatti:

Le parole scritte dagli studenti che circonderanno il nuovo murales

Volontari, genitori e studenti

Il murales inizia a prendere forma, coprendo le scritte vandaliche precedenti

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY