Inaugurata la nuova palazzina “Classe A” della Scuola Granacci. Il Sindaco: “Nel...

Inaugurata la nuova palazzina “Classe A” della Scuola Granacci. Il Sindaco: “Nel bello si studia meglio!”

1471
0
SHARE

27 Maggio 2017 – Sono passate le 10:30 da pochi minuti quando, nell’odierna mattinata, il Sindaco Francesco Casini, affiancato dai suoi assessori Enrico Minelli e Annalisa Massari, prende la parola di fronte ai presenti. Ci sono giornalisti, tanti studenti, cittadini, dipendenti e dirigenti della Scuola.

Siamo a Bagno a Ripoli, precisamente alla Granacci, Scuola media facente parte dell’istituto Comprensivo Teresa Mattei e si inaugura la nuova luccicante palazzina che andrà ad ospitare la segreteria didattica. Ampia 200 mq, primo edificio ripolese ad esser realizzato interamente in legno (pannelli prefabbricati in legno X-Lam), tinte bianchissime all’esterno, profumo di nuovo all’interno. Antisismica, ecologica, sostenibile.
Entriamo nella struttura: allestiti per l’occasione, ci sono immagini e video-rendering di come saranno le altre scuole nelle quali si interverrà (Michelet, Cocchi, Padule), un piccolo buffet e stanze vuote pronte per esser abitate. Design moderno, fresco, le ampie vetrate assieme ai color lignei delle pareti donano una generosa luce all’ambiente mentre il motivo alboreo di rami stilizzati che si disperdono verso l’alto viene ripetuto sia all’interno che all’esterno della struttura (dove fungono da frangisole).
L’intervento rappresenta un’importante testimonianza di architettura sostenibile, realizzata con strategie e tecniche bioclimatiche più virtuose e all’avanguardia, tali da permettere all’amministrazione di rispondere in modo concreto all’esigenza di risparmio ed efficientamento energetico. L’edificio è autonomo ma collegato alla Scuola preesistente da una pensilina metallica, libererà spazio per gli studenti nella struttura originaria della Scuola Granacci e si affaccia sul percorso pedonale che collega Via Roma a Via del Pratello. Gli impianti tecnologici sono in grado di garantire bassi consumi anche per l’apporto dell’energia solare dei pannelli fotovoltaici installati in copertura: grazie anche a ciò l’edificio si colloca in classe “A”.

La palazzina è stata progettata dagli uffici del Comune di Bagno a Ripoli, con risorse pari a 543 mila euro ed i lavori sono stati svolti dall’impresa H.C. srl di Favara (Agrigento).
Taglio del nastro e consueta benedizione svolta da Don Andrea. Il Sindaco Francesco Casini, poi, nel ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del nuovo edificio, ha mosso un piccolo appunto alla ditta costruttrice per il minimo ritardo nei lavori ed ha evidenziato la rivoluzione che Bagno a Ripoli sta vivendo nell’edilizia scolastica, grazie all’ottimo lavoro amministrativo nell’intercettare fondi e bandi che agevolino ingenti investimenti; infine si è rivolto ai ragazzi presenti: “Nel bello si studia meglio. Abbiate rispetto per la Scuola, per i luoghi che vi formeranno, per i muri, i banchi che vi ospitano nel quotidiano. Siete il nostro futuro, confidiamo in voi!”

Di fianco alla palazzina appena inaugurata, ancora work in progress c’è la palestra della Scuola Granacci, in fase di riqualificazione per la messa in sicurezza anti-incendio, con previsione di nuove uscite di emergenza, ripavimentazione, ristrutturazione spogliatoi. I lavori saranno svolti nel periodo estivo affinché si possa fruire della palestra già dai primi giorni del nuovo anno scolastico 2017/18.

 

 

(Clicca sulle immagini per vederle nelle dimensioni originali)

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY