Seconda Categoria: Belmonte ripreso al 95′, con la Sancascianese è 1-1. E...

Seconda Categoria: Belmonte ripreso al 95′, con la Sancascianese è 1-1. E lo Staggia accorcia

272
CONDIVIDI

SECONDA CATEGORIA GIRONE I

24^ GIORNATA

BELMONTE AG – SANCASCIANESE 1-1

BELMONTE AG: Mariotti, Conti, Cecconi, Guasti F. (dall’82’ Ilarioni), Fusi, Guasti T., Dilaghi (dal 90′ Bonciani), Zoppi, Torti (dal 93′ Shehu), Pieattini, Zahini (dal 68′ Mucilli). a disp: Gianni, Francioni, Giacuzzi, Matteini. all. Coppini Massimo

SANCASCIANESE: Santini, Damiani (dall’86 Pescucci), Bandinelli, Sandroni, Corsinovi, Numakura (dall’88’ Chiaro), Magistri (dall’78’ Coli), Aiosa (dall’80’ Morelli), Brucia, Lumachi, Strambi (dal 64′ Bonarelli). a disp: Casini, Gabriel, Giotti, Petruzzi. all. Mannucci Paolo

Arbitro: sig. Poneti Michele di Firenze

Marcatori: 83′ Torti, 95′ Chiaro

Note: ammoniti al 49′ Dilaghi (B), al 53′ Fusi (B), al 55′ Lumachi (S), al 75′ Aiosa (S), all’80’ Magistri (S) e all’83’ Torti (B)

Il Belmonte dopo essersi ripreso la testa della classifica non ha alcuna intenzione di lasciare punti per strada e punta alla promozione diretta; la Sancascianese dopo 3 sconfitte consecutive ha ritrovato la vittoria nell’ultimo turno, grazie alla tripletta del capocannoniere del torneo Giulio Lumachi (18 gol), e continua a essere in piena corsa playoff. Questo lo spettacolo che andava in scena al “Pazzagli” di Ponte a Niccheri in quella che era sicuramente la partita di cartello della 24^ giornata del girone I di Seconda Categoria.

La partita non ha deluso le attese delle due tifoserie, decisamente calde, regalando una sfida con tante occasioni da una parte e dall’altra. L’1-1 finale lascia l’amaro in bocca al Belmonte, in difficoltà nel primo tempo ma superiore nella ripresa e capace di passare in vantaggio a 7′ minuti dalla fine con il solito Torti prima che, all’ultima azione, Chiaro non riportasse la gara in parità. Per la Sancascianese un punto insperato, anche se gli ospiti si sono dimostrati combattivi e pericolosi specialmente nella prima frazione.

 

 

LA CRONACA

Fin dalle prima azioni è il Belmonte a cercare di fare la partita, ma la Sancascianese è sempre pronta a sfruttare la velocità dei suoi esterni e di Lumachi. Proprio del capocannoniere è la prima occasione della partita, ma il pallonetto su Mariotti favorito da un errato retro-passaggio di Conti termina largo. Passano pochi minuti e nel giro di 60 secondi ci sono due occasioni clamorose per il vantaggio, rispettivamente una per parte: al 13′ un tiro sporco arriva a Brucia che a tu per tu con Mariotti si fa ipnotizzare dal numero 1 locale che si supera con un grande intervento; sul ribaltamento di fronte destro violento dalla distanza di Zoppi che colpisce il palo a Santini battuto. È la Sancascianese, nonostante un atteggiamento più passivo nella gestione del pallone, a creare le maggiori occasioni da rete e ne arriva un’altra, anche questa clamorosa, al minuto 22: Strambi se ne sull’out di destra ma a pochi metri dalla porta, anziché concludere, cerca il suggerimento per Lumachi trovando invece un miracoloso recupero di Fusi che spazza e salva la porta sguarnita prima che il pallone giunga al 10 gialloverde. Prima dell’intervallo c’è tempo ancora per un occasione, stavolta a tinte biancorosse: il contropiede orchestrato da Dilaghi porta al tiro Torti, il quale sinistro però è rimpallato da un difensore. Al duplice fischio, risultato sullo 0-0 ma partita e occasioni sono di chiara inerzia gialloverde, mentre il Belmonte non riesce a esprimere il fraseggio con la consueta rapidità.

I secondi 45′, invece, si sviluppano in maniera diametralmente opposta. Dopo appena 120 secondi un cross apparentemente innocuo di Pierattini trova impreparata la difesa della Sancascianese, Dilaghi colpisce in torsione ma Santini si allunga e toglie il pallone da sotto la traversa. Dall’altra parte Lumachi scappa sulla filo del fuorigioco, forse qualcosa oltre, ma trova la pronta uscita di Mariotti. Non c’è un attimo di respiro con entrambe le squadre che cercano il bottino pieno: Torti scheggia la traversa con un sinistro da fuori, Corsinovi trova una gran girata di testa ma anche un altrettanto splendida parata, l’ennesima, di Mariotti che devia il pallone nuovamente sulla traversa. 2-1 il conto dei legni, ma ancora sullo 0-0 il tabellino.

Le squadre si allungano e lasciano spazi, ma le tante energie spese durante la sfida rendono la fase centrale del secondo tempo molto più bloccata anche a causa del nervosismo e dei numerosi falli commessi. È comunque il Belmonte che prova a far valere il peso della capolista e a cercare con più insistenza il forcing finale per il vantaggio: all’81’ Santini si esalta sul colpo di testa da sviluppi di angolo di Guasti T. smanacciando la deviazione diretta all’incrocio dei pali. È di fatto il preludio al gol del vantaggio: Dilaghi prova la conclusione, il pallone viene sporcato dalla difesa e giunge sui piedi di Torti che è perfetto nel controllo e freddissimo nel battere con la punta il tentativo disperato in uscita del portiere mandando in estasi i supporter locali.

La Sancascianese si riversa in avanti cercando il pareggio senza però creare vere occasioni da rete fino al minuto 95‘: un cross in area viene allontanato malamente da Francioni che regala un calcio d’angolo e un’ultima speranza agli uomini di Mannucci; dalle retrovie va a saltare anche il portiere Santini ma sul cross dalla bandierina l’incornata vincente è quella di Chiaro che impatta senza lasciare scampo a Mariotti e fa esplodere di gioia tutti i tifosi e la panchina ospite. È letteralmente l’ultima azione della partita, poiché il Belmonte ha solo il tempo di battere il centro prima che il sig. Poneti ponga le fine alle ostilità; almeno a quelle sul campo: sugli spalti, infatti, si crea un piccolo tafferuglio causato dall’esultanza non proprio signorile (per usare un eufemismo) dei calciatori e dei tifosi ospiti rivolti ai rivali presenti sugli spalti.

Indubbiamente un punto amaro per la capolista Belmonte, che resta in vetta alla classifica ma vede lo Staggia (2-0 sul campo del Castellina Scalo) tornare a -1. Rallenta e resta a distanza, in maniera inattesa, il Radicondoli fermato 3-3 al “Guido Boscaglia” dall’Aurora Montaione.

 

CONDIVIDI
Nato nel 1994, sono abbastanza sicuro di aver iniziato a scrivere ancor prima di parlare e camminare. Dopo delle scuole superiori zoppicanti, mi sono laureato in Scienze della comunicazione. Scrivere per me significa raccontare e raccontarsi, non solo informare. Collaborazioni anche con fiorentina.it, Radio Toscana e Tele Iride.