Rondinella SEI uno spettacolo! Esordio convincente contro la Grevigiana

Rondinella SEI uno spettacolo! Esordio convincente contro la Grevigiana

824
0
SHARE

PRIMA CATEGORIA – Coppa Toscana
RONDINELLA MARZOCCO vs GREVIGIANA 6-1
Marcatori: 8′ Maresca,  13’ Marchi, 21’ Amoddio, 32’, Mariani B. (G), 47’ Maresca (R), 71’ Tofanari, 93’ Pratesi.

Grande attesa al Bozzi delle Due Strade per la prima gara ufficiale della Rondinella Marzocco che ospita la Grevigiana reduce dal pareggio casalingo nel derby contro il Chianti Nord, 0-0 a Greve in Chianti, valido come primo incontro del triangolare di Coppa Toscana. Dopo un precampionato promettente ed una campagnia acquisti importante, alte sono le aspettative nei confronti delle rondini biancorosse. Francini schiera il suo undici con un 433 con Amoddio e Torrini nel tridente d’attacco a supporto del giovane Tofanari e un centrocampo che unisce qualità e quantita con Maresca in cabina di regia tra capitan Fusi e Bini.
I gialloblu di Consigli arrivano all’appuntamemto delle Due Strade con la possibilità di conquistare l’accesso alle fasi ad eliminazione diretta grazie al pareggio casalingo contro il Chianti Nord ma disputano la gara decisiva privi dello squalificato Miceli nel reparto arretrato e con il giovane tandem d’attacco composto da Ghiandelli e Formosa, di 21 e 19 anni, tra i più giovani del Girone C di campionato.

I padroni di casa prendono subito in mano il pallino del gioco e creano la prima occasione sugli sviluppi di palla inattiva dopo 180 secondi con Amoddio: corner battuto corto, dribbling secco del numero 11 che salta il suo marcatore e risale la linea di fondo campo in conduzione, tiro potente di mancino che si stampa sul palo, forse deviato leggermente da Clementini, preferito a Truschi (titolare nel primo match del triangolare).
Nenache il tempo di un giro di lancette che ancora la Rondinella va vicina alla rete, un rimpallo favorisce Tofanari che viene involontariamente lanciato a rete, deviazione decisiva dell’estremo difensore gialloblu che si sdraia velocemente e tocca la sfera quanto basta per levarla dallo specchio.
L’equilibrio dura solo pochi minuti ancora: Amoddio cerca lo scarico centrale per Tofanari, malinteso tra i due con la palla che diventa comunque giocabile per Maresca che s’inserisce dalle retrovie, approfittando di un incertezza del centrale gialloblu tratto in inganno dal mancato aggancio di Tofanari. Controllo in corsa del numero 10 e con un pregevole tocco sotto batte Clementi! 1-0 all’ottavo di prima frazione!

Partenza sprint delle rondini che sbloccano subito l’incontro e siglano, in rapida successione, le reti del due e del tre a zero: con un cross rasoterra sul quale Marchi si avventa come un consumato rapace d’area e con un’azione in velocità dei biancorossi nata da una sponda di Tofanari e lancio di trenta metri a cambiare campo per Amoddio che parte palla al piede dalla linea di metà campo per poi sganciare un sinistro che piega le mani all’estremo difensore ospite! 3-0 in meno di un quarto di gara, Rondinella dominante sull’aspetto del gioco e straripante dal punto di vista atletico.

Grevigiana forse appesantita dai carichi di lavoro fatica a reagire. Tocca all’ex Atletico Impruneta e neo capitano gialloblu Galli tentare di spronare i propri compagni ad una reazione di orgoglio.
Superata la mezz’ora di gioco, un po’ a sorpresa, trova la via del gol la Grevigiana: traiettoria avvolgente di Galli su punizione dall’out destro sulla testa di Salvarezza che incorna alla perfezione la rete del 3 a 1! Un lampo nel pomeriggio buio dei gialloblu che può accendere le speranze per una incredibile rimonta.

All’inizio del recupero concesso da Mazzi di Prato, Pecci recupera palla con un anticipo a metà campo e fa ripartire l’offensiva della Rondinella, inserimento in area di rigore che culmina con un contatto tra lui e Salvarezza… calcio di rigore assegnato dal direttore di gara per l’intervento falloso ai danni del giocatore biancorosso e secondo giallo sventolato al centrale ospite che professa la sua innocenza. Dagli undici metri Maresca non sbaglia: rincorsa lunga del numero 10 che incorcia con il destro e spiazza Clementi… 4-1!

Tre reti di vantaggio e la superiorità numerica sono un tesoretto difficile da sperperare. La Grevigiana però si remde subito pericolosa con Ghiandelli, reattivo a sfruttare una palla vagante e a costringere l’ex Affrico Pecorai ad un intervento prodigioso per neutralizzare il lob del numero nove gialloblu.
All’ora di gioco ancora gli ospiti vicini al gol. Nonostante l’inferiorità numerica, la Grevigiana non ha intenzione di arrendersi: inserimento da destra e cross rasoterra alla ricerca di un giocatore gialloblu. Anticipo provvidenziale di Berti su Formosa che pregustava la battuta a rete. Brivido corso sulla schiena dei tifosi locali.
Dopo questa sfuriata di inizio ripresa, il gioco torna stabilmente tra i piedi della Rondinella che negli ultimi venti minuti di gara mette a segno le reti del cinque e del del definitivo sei a uno con Tofanari prima, progressione in campo aperto e diagonale vincente che non lascia scampo al portiere a coronamento di una prestazione superlativa, e con Pratesi, ex Atletico Impruneta subentrato pochi minuti prima e bravo a sfruttare un cross preciso dalla destra.


Non poteva iniziare meglio la stagione della Rondinella di Francini, un tennistico sei a uno che consacra definitivamente la squadra biancorossa tra le favorite del prossimo campionato di Prima Categoria. Rimandata la Grevigiana che, senza più la Coppa, potrà dedicare anima e corpo al campionato, a cominciare dalla trasferta di domenica prossima con il Vaggio Pian di Scò.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY