Parliamo dei Rioni sì… Ma in rima!

Parliamo dei Rioni sì… Ma in rima!

421
0
SHARE

Ormai mi conoscete, mi piace giocare con le parole e, visto che a Settembre al paesello si parla solo ed esclusivamente di Rioni e di Festa dell’Uva, argomento che non può assolutamente mancare nella mia rubrica, direi dunque di parlarne sì, ma in rima!

A me piace giocar con le parole
metto insieme qualche rima e mi entra il buon umore,
parleremo della Festa dell’Uva che è in arrivo
e del nostro animo gioioso ed iperattivo.
Quattro sono i colori del nostro paese
e Settembre tra tutti è il più bel mese,
finite le vacanze arriva sempre un po’ di malinconia
ma non qui, all’Impruneta Settembre è euforia!
Il Sant’Antonio sta sul monte col suo colore bianco
e di lavorare a quei carri non è mai stanco,
son rionali laboriosi che lottano col coltello tra i denti
coi loro balletti perfetti e le costruzioni imponenti.
Celeste è il colore delle Sante Marie
che nella Piazza Nova concentrano le loro energie,
il loro animo è tanto fiero quanto orgoglioso
ed il loro maialino arrosto è diventato ormai famoso.
Rosso è il cuore del Rione delle Fornaci
loro son buffi, polemici e vivaci,
un Rione che cammina a testa alta e mai si arrende
e che, come anno scorso, ogni tanto ci sorprende.
Nelle vene del Pallò scorre sangue verde
un Rione caparbio che tiene il muso quando perde
ma i palloiani si sa, son di razza dannata
e la classifica dell’albo d’oro da loro vien dominata.
Con ago, forbici e filo si lavora sodo in sartoria
ed alle cene si brinda tutti insieme con allegria,
nei cantieri quelle strutture iniziano a prendere forma
a Settembre siamo tutti all’opera e che nessun dorma.
Bianco, verde, rosso e celeste
in questo mese il paesello dei suoi quattro colori si riveste,
la frenesia di arrivare a quella Domenica è sempre troppa
chissà quale sarà il Rione che alzerà l’agognata coppa…

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY