Via al “Bus del Sabato Sera”: che successo per il primo viaggio...

Via al “Bus del Sabato Sera”: che successo per il primo viaggio con la navetta del Chianti!

un'iniziativa che ha riscosso adesioni tra i giovani chiantigiani: 37 i ragazzi portati in città dal nuovo servizio fortemente voluto dall'assessore grevigiano Maria Grazia Esposito

8595
0
SHARE
navetta Greve in Chianti

Sabato 28 dicembre. L’orologio indica le 21:47 quando, per la prima volta, parte da Piazza Bucciarelli la navetta del Chianti: una rivisitazione moderna del collegamento tranviario a vapore che varcava le strade chiantigiane a cavallo tra Ottocento e Novecento.

A guidare il pullman è Stefano Pistolesi, autista e titolare della Stedop di Greve in Chianti. Al capolinea salgono solo Federico, Matteo ed un altro loro coetaneo, hanno 16 anni e si apprestano a raggiungere un amico a Firenze. Le prenotazioni per la serata, però, sono già 37.

Presente sul posto l’assessore alla Cultura e alle Pari Opportunità di Greve in Chianti Maria Grazia Esposito, fautrice di tale progetto dal notevole risalto sociale, volto a ridurre i rischi sulle strade e a consentire il responsabile divertimento dei giovani chiantigiani.
Apprezzabile, apprezzata: in piazza Bucciarelli una madre panzanese, infatti, non risparmia i complimenti agli ideatori. 

I motivi sono chiari. Anzitutto l’aumento della sicurezza sulle strade, andata e ritorno, per i giovani che altrimenti salirebbero sul motorino per raggiungere il centro città con i pericoli che ne conseguono: ghiaccio sulla carreggiata, attraversamento animali, sonnolenza, tassi alcolemici al di sopra del consentito.

La Navetta, varcando la Chiantigiana, risolve in un colpo tali criticità garantendo tutela degli adolescenti e rasserenando gli animi apprensivi di madri e padri.

Maria Grazia Esposito, nel concretizzare l’iniziativa, è stata supportata dalla Cooperativa  La Stadera, rappresentata ieri sera da Elisa Bagni, accompagnatrice dei ragazzi sulla navetta e Marco Burberi.

navetta Greve in Chianti
i ragazzi pronti a salire alla fermata di Greve in Chianti

Da mesi, l’assessora grevigiana stava lavorando al progetto, nato in simbiosi con i giovani del territorio ed ora giunto alla fase sperimentale con quattro viaggi gratuiti: oltre a ieri sera, la Navetta sarà disponibile nei giorni 4,18 e 25 gennaio.


“L’obiettivo
spiega a Dai Colli Fiorentini Maria Grazia Espositoè quello di rendere il servizio permanente all’interno dei weekend, magari richiedendo un piccolo contributo a chi ne fruirà. Per il momento il bus accompagna alla discoteca Otel ed in Piazza Beccaria.

Per il 2020 stiamo pensando di integrare il tour con una fermata al Pavoreal di Antella, sperando inoltre di coinvolgere nel progetto anche i Comuni di Bagno a Ripoli ed Impruneta, attraversati lungo il tragitto dal pullman.”

Dunque si rivolge ai ragazzi presenti nella piazza “a Campana”, come la chiamano i panzanesi, da assessore e madre (di ben tre figli): “Ragazzi, questo è un investimento di fiducia nei vostri confronti, so che saprete cogliere l’occasione che la Navetta può rappresentare per voi giovani. Mi raccomando!”.

La Stadera, oltre ad aver contribuito al progetto Navetta, lancerà nel mese di gennaio in collaborazione con il Comune di Greve in Chianti e Società Autostrade per l’Italia alcuni incontri dedicati alla “sicurezza stradale”: si svolgeranno al “Bar Sociale” e saranno rivolti proprio agli adolescenti, a conferma di un importante intervento di sensibilizzazione ed educazione su un tema delicato.

navetta Greve in Chianti

Da Panzano a Greve in Chianti, la seconda fermata è alla Biblioteca del capoluogo. Qui l’affollamento di giovani è ben più evidente: “Finalmente anche noi ragazzi possiamo divertirci fuori dal paese senza dover scomodare i nostri parenti”, ci dicono i più piccoli.

Mentre per i più grandi si prospetta una serata all’insegna del divertimento fatto di leggerezza e sicurezza sulla strada del ritorno. Da vivere comunque in compagnia.


Pronti ad usufruirne anche in futuro?

Certo, è ideale per noi. Abbiamo letto del servizio e ci siamo subito informate – raccontano alcune ragazze in attesa di salire sul bus-, le fermate sono comode e riescono a coprire gran parte del territorio comunale. Piano piano si spargerà la voce e saranno in molti a voler approfittare della navetta per il proprio sabato sera”.

Anche loro, come gli altri coetanei, sarebbero entusiaste di avere stabilmente a disposizione il servizio e confessano di essere più che disponibili a pagare una piccola tariffa per poter far funzionare l’iniziativa.

Perfetto per giovani dai 16 ai 25 anni, il Bus del Sabato Sera ha suscitato un alto tasso di successo nella sua prima serata e non solo tra chi ha avuto modo di usufruire del servizio. L’idea sembra essere stata accolta calorosamente e con gran fervore da grandi e piccoli del paese e, al di fuori del comune, in molti guardano con ammirazione all’iniziativa, la quale renderà le notti della movida Fiorentina più sicure ed ecologiche.

 

Le fermate

– Greve in Chianti – Biblioteca comunale
– Greti – Asilo nido
– Chiocchio – Circolo Arci
– Strada – Piazza Landi
– Martellina – Parcheggio Via della Montagnola
– Lungarno – Zona Otel

Per Info e prenotazioni contattare la cooperativa La Stadera
Telefono – 055 0205868
Mail – lastadera@virgilio.it

navetta Greve in Chianti
da sinistra: Marco Burberi, Elisa Bagni, Maria Grazia Esposito, Stefano Pistolesi

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY