Eroina lungo la tramvia: arrestato con ovuli nello stomaco

Eroina lungo la tramvia: arrestato con ovuli nello stomaco

358
0
SHARE
eroina tramvia

Eroina lungo la tramvia: arrestato con 13 ovuli nello stomaco

Ancora un arresto per droga sui binari della tramvia fiorentina: nel pomeriggio di ieri,  19 novembre u.s., nei pressi della fermata “Paolo Uccello” della tramvia linea 1, i Carabinieri del Nucleo Operativo di Firenze Oltrarno hanno tratto in arresto un cittadino extracomunitario nigeriano, 21enne, in quanto sorpreso cedere una dose di eroina (0,7 grammi) a due uomini, in cambio di una banconota da 20 Euro.

Durante l’attività di contrasto, i militari in servizio lungo via Argingrosso, hanno pedinato il nigeriano, giunto poco prima a bordo della tramvia, fino alla fermata “Paolo Uccello”. Dopo pochi minuti di osservazione, i Carabinieri notavano avvicinarsi due uomini, i quali afferravano un involucro in cambio di alcune banconote.

Immediatamente fermati, ad esito di perquisizione indosso al cedente venivano ritrovate altre banconote per un valore di 25 Euro. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. All’atto del fermo, i militari notavano che alla loro vista il controllato ingurgitava qualcosa che aveva tra le mani. Accertamenti ospedalieri successivi evidenziavano la presenza nello stomaco di 13 ovuli, recuperati ad esito di specifico trattamento, risultati contenere sostanza stupefacente del tipo eroina.

Gli acquirenti, dopo la segnalazione alla locale Prefettura, sono stati rilasciati, mentre l’arrestato è stato condotto, nella serata di ieri, al termine degli accertamenti sanitari, al carcere di Fi – Sollicciano.

Lo schema si ripete con preoccupante costanza: lo spacciatore solitamente giunge in tramvia e si ferma al punto di incontro prestabilito, restando alla medesima “stazione” malgrado i numerosi passaggi dei mezzi. in tramvia, solitamente, arrivano anche gli acquirenti, lo scambio è veloce, quasi invisibile ed i compratori risalgono immediatamente e riprendono la medesima corsa.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY