Bagno a Ripoli, il sindaco Casini ha ufficializzato la Giunta 2.0

Bagno a Ripoli, il sindaco Casini ha ufficializzato la Giunta 2.0

Presentata in sala consiliare "Facole e Borsellino" questa mattina

811
0
SHARE

Nessuna sorpresa, o quasi, nella Giunta 2.0 di Francesco Casini.
Ve lo avevamo preannunciato nel nostro totoassessore, adesso è ufficiale: cinque nomi, due novità e tre riconferme, due donne e tre uomini, un’età media di 42 anni.
Sono Paolo Frezzi, Francesca Cellini, Eleonora François, Enrico Minelli, Francesco Pignotti: tre esponenti del Partito Democratico, la capolista di Sinistra Civica, la capolista di Cittadini di Bagno a Ripoli – Francesco Casini sindaco. L’attenzione alle liste rispettata, così come avevamo pronosticato, e nessun candidato consigliere promosso ad assessore dalla lista del PD.
La notizia, se tale possiamo definirla, è l’esclusione dalla Giunta 2.0 di Francesco Conti, già Presidente del Consiglio e primo consigliere comunale (PD) per consenso alle elezioni del 26 maggio: vederlo in Giunta sembrava l’evoluzione naturale delle cose, invece…

Ed eccoci alle deleghe.
Il sindaco Francesco Casini, riconfermato con un abbondante 67%, tiene gli incarichi già amministrati nel primo mandato: Bilancio, Polizia Municipale, Protezione Civile.

Il Vicesindaco non è al femminile bensì il riconfermato Paolo Frezzi, con deleghe alle Grandi Opere, Politiche del trasporto pubblico locale, politiche del Personale, Politiche del Governo del territorio. Cinquantasei anni, architetto, competenza e professionalità al servizio del Casini-team.

Francesca Cellini, classe 1975, con deleghe allo Sviluppo Economico, agricoltura, turismo, commercio, comunicazione, anagrafe, pace e legalità, cooperazione e gemellaggio, attività produttive.

Eleonora François, new entry, classe 1971 ed avvocato civilista, assumerà le deleghe alle Politiche Sociali e della Salute e solidarietà, politiche culturali e biblioteca, società partecipate e gestione associata. Eleonora è stata volontaria della misericordia di Firenze e della Protezione Civile, ha fatto parte del Comitato Vivere all’Antella ed ha contribuito alla fondazione della Onlus Un Petalo per Margherita.

Enrico Minelli, trentaquattro anni ed avvocato civilista, già assessore dal 2014 al 2019, manterrà le deleghe alle politiche della sostenibilità e dell’ambiente, gestione dei parchi e del verde pubblico, mobilità dolce, patrimonio, sport e rapporti con il consiglio comunale.

Francesco Pignotti, trent’anni, il più giovane della Giunta, è il volto nuovo che ci aspettavamo di vedere nella squadra di Casini. Avrà le deleghe alle Politiche per la scuola, edilizia scolastica e lavori pubblici, decoro e qualità urbana, politiche giovanili. Ha lavorato per cinque anni per il Parlamento Europeo, dal 2017 è segretario del PD Bagno a Ripoli, carica che dovrà lasciare per incompatibilità dei due ruoli. Si dimetterà, come ha annunciato questa mattina, nel pomeriggio e gli subentrerà per il momento il vice Giorgio Becattini.

L’unica consigliera comunale eletta presente in Giunta è Eleonora François che, in occasione del primo consiglio comunale, si dimetterà per far posto al primo dei non eletti della lista Cittadini di Bagno a Ripoli: sarà Corso Petruzzi, 19 anni appena compiuti e consigliere più giovane della storia ripolese.
Chi sarà invece il Presidente del Consiglio Comunale? Casini ha informato che la scelta verrà effettuata nelle prossime ore, sarà con tutta probabilità una figura della maggioranza a firma PD: ipotizziamo la riconferma di Francesco Conti o la nomina di Edoardo Ciprianetti, secondo consigliere per numero di preferenze raccolte.

Entro la metà del mese si saprà la data del primo consiglio comunale mentre Casini afferma le prime mosse del nuovo governo ripolese: sbloccare il finanziamento per il secondo lotto dei lavori alla scuola Redi e per la Tramvia 3.2.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY