Atletico Impruneta inchiodato sul pari dall’Audace Legnaia, ma la serie di risultati...

Atletico Impruneta inchiodato sul pari dall’Audace Legnaia, ma la serie di risultati positivi continua…

447
0
SHARE

Il pareggio nell’ultimo impegno casalingo contro l’Audace Legnaia è la tipica rappresentazione del filosofico “bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto”. L’undicesimo risultato utile consecutivo è indubbiamente un motivo d’orgoglio per gli uomini di Perini, traguardo impreziosito dalle sette vittorie consecutive conquistate tra dicembre 2018 e gennaio 2019. Non si può però nascondere il rammarico per aver perso la possibilità di sopravanzare la Nuova Novoli fermata a Cerbaia sul 2-0. Una leggera flessione nei risultati era preventivabile. I sette successi di fila resteranno nella storia della società e di questo campionato ma è altrettanto indubbio che la sconfitta casalinga di coppa ha causato un contraccolpo psicologico. All’aspetto mentale va aggiunta un altrettanta e comprensibile stanchezza fisica: in questo mese di partite – dal rientro dalla sosta invernale alla gara di ieri – la squadra biancoverde è stata messa alla prova sul doppio fronte campionato e coppa con sfide di livello, esami spesso superati brillantemente. Citando l’opera di Eduardo De Filippo, “gli esami non finiscono mai”, giusto il tempo di ricaricare le batterie che gli uomini di Perini saranno di scena a Certaldo, nella tana della capolista del Girone C.

È rassicurante il fatto che, nonostante i già citati calo di tensione e una leggera spossatezza, la squadra abbia saputo soffrire, sia rimasta compatta e, cosa ancora più importante, abbia saputo reagire. Non tanto nel derby chiantigiano contro il Chianti Nord, nel quale il nervosismo ha imperversato per tutti o quasi i 90 minuti, quanto nella sfida di ieri contro l’Audace Legnaia: il vantaggio degli ospiti alla mezz’ora di gioco non ha disunito la compagine imprunetina che anzi ha subito reagito e trovato il pari al termine della prima frazione con Galli, secondo rigore trasformato da quando arrivato all’ombra dei Pini. Senza andare tanto lontano nel tempo, ad inizio stagione una partita del genere avrebbe potuto avere un epilogo diverso, sicuramente non in meglio. Anche quando la qualità nel gioco o la tenuta atletica non sono al massimo, grazie alla fiducia nei propri mezzi e alla maturità acquisita nel saper gestire i momenti difficili all’interno della gara stessa, i biancoverdi sono riusciti a non farsi prendere dalla frenesia, rimettere in carreggiata la partita e centrare l’undicesimo risultato utile consecutivo.
Il rammarico però rimane, con il passo falso della Nuova Novoli a Cerbaia, una vittoria contro l’Audace Legnaia sarebbe valsa il nuovo sorpasso sul club fiorentino.
Due punti persi o uno guadagnato? Ai posteri l’ardua sentenza.
I biancoverdi saranno attesi ad un banco di prova importante. Fare risultato nella trasferta di Certaldo rinnoverebbe l’entusiasmo all’interno dell’ambiente in vista del finale di stagione oltre a permettere all’Atletico di rimanere agganciato al treno playoff.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY