ASSAGGI DI ADOLESCENZA

ASSAGGI DI ADOLESCENZA

1090
0
SHARE

Non l’ho mai detto fieramente come in questo momento, in cui, l’adolescenza viene alla ribalta per altre questioni. Questioni di solitudini, bivi, luci oscure, scomparse e decisioni drastiche di sperimentare ‘ il non essere al posto dell’essere’. Allora ci vogliono ancor di più immagini ‘salva vita’! Chi meglio delle pagine di un diario che si scrive da solo, può svelarci i modi inediti di vedere il mondo e salvarsi dai suoi vuoti? Ecco dei piccoli assaggi. Torno a ribadire, che la scrittura può dare la possibilità di esprimersi, confrontarsi, mettersi in gioco e esserci sempre e comunque. Può permetterci di entrare, leggendoli, nel loro mondo ovattato da infinite sensazioni. Con i loro ‘pezzetti’ di vita, Gli Sprecati, non vogliono nessuna pubblicità ma essere letti. Una frase che dico sempre e che fa anche un po’ sorridere è: Scrivendo non fate gli intellettuali ma la praticità del mondo. Non siate tuttologhi ma decisi a trovare il vostro talento.

Sabrina Merenda

 

LA TIMIDEZZA
La timidezza può essere quel momento in cui non riesci a parlare ma impari ad ascoltarti. Chi è timido sente le emozioni al massimo e inizialmente non sa come gestirle. In amore la timidezza può essere un difetto quando non riesci a presentarti o a farti avanti, diventando impacciata e arrossendo. Un pregio, invece, quando lasci l’impulsività e rifletti maggiormente prima di dire qualcosa a qualcuno. I sintomi della timidezza coinvolgono tutto il corpo. Ti senti immobile e hai paura ma poi ti accorgi di osservare tutto più attentamente. Solitamente chi è timido ha una sensibilità maggiore e preferisce osservare prima di agire…(Saggezza)

LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE
Le bugie più consistenti nascono per trarre gli altri in errore, a proprio vantaggio. Poi ci sono coloro che dicono le bugie per scherzo. Una classica bugia, riguarda la scuola. Ci sono molti ragazzi che mentono sui voti, spacciandosi per bravi o inventano una scusa per saltare il compito e ci rimettono gli onesti, che magari hanno il mal di pancia per davvero ma si limitano a star male nel banco, senza fiatare. Poi c’è chi fa diventare una piccola mancanza una bugia enorme; accade per colpa del telefono senza fili. Io dico una cosa un po’ distorta a te, te la dici al tale e alla fine ho svaligiato una banca o fatto chissà cosa. (Lisa Nabada)

COSA VORRESTI SENTIRTI DIRE DA UN RAGAZZO
Parole sacre, parole dolci, sicuramente complimenti. Adesso invece ti viene detto tutto per messaggio e soltanto qualcuno ha il coraggio di dirtelo in faccia. Non dicono cose che escon dal cuore ma vanno a cercare frasi fatte su internet. Credono di aver ragione a dire che così va bene e di aggiustare tutto rapendoti con il loro sguardo.  Il problema più grande nelle relazioni fra ragazzo e ragazze oggi…la gelosia. I maschi sono gelosi se la femmina sta con la sua migliore amica e non capiscono che sono due sentimenti diversi. La cosa più triste è non avere il coraggio di considerarsi ma giocare di assenze. (Reby 12)

L’AMICIZIA PER ME RAGAZZO SEMPLICE
Sono un ragazzo semplice anche se amo far le cose per bene. La mia faccia allegra e il mio spirito gioviale fa credere che io sia più leggero. Sono profondo. Gli amici sono tutto per me ma non mi faccio condizionare. L’amico vero cosa deve fare? Semplice! Deve sostenersi nel momento di dolore e di gioia. Quando vedi un amico felice non devi invidiarlo ma sentirti per lui fiero. Oltre a questo non portargli via mai la ragazza anche se a te piace. Prima l’amicizia, intanto impari che lei può sparire e l’amico no. Se a lei davvero piaci, verrà da te naturalmente senza forzature o far male a qualcuno. L’amico vero ti racconta tutti i segreti e si fida completamente. (Lucas)

LE RAGAZZE GENTILI
Si contano sulle dita. Direi volubili. Dei giorni sono gentili e altre scontrose. Hanno il pregio di essere sicure di sé e molto lente nel prepararsi. Non è possibile aspettarle per ore! Sono gelose degli sport. Ma dico io, gelose di una palla? Noi maschi siamo scanzonati ma ci devi prendere così perché alla fine le adoriamo. (Classe 929)

IL MODO IN CUI LO DICI
Il modo in cui ti dice TI AMO è tutto. Quando lo dice, dopo quanto tempo. Nell’amicizia basta un ti voglio bene ma ha lo stesso impatto nel cuore. Quello che fa male, essere tradita, non nei gesti ma in una confidenza. Alla nostra età non credo possano esistere vere relazioni e spesso ci sono ragazzi fighi collezionisti a cui piace solo dire che sono fidanzati con una.(VITALOVE).

LA COSA PIU’ BELLA DELLA TERRA
Ok ci fanno fare il primo passo sempre e quando vogliono loro. Puntano tutto sul proprio ‘sesso femminile’ fatto di sguardi e gesti e noi ci caschiamo. In più ti ci vuole poco per farle arrabbiare, schizzano subito ma sono la ‘cosa’ più bella che esiste e senza di loro nessuno esisterebbe.(DEVID)

DICO LA MIA
Eccomi arrivo. Sono impacciato ma ci provo. Elenco qualità positive delle ragazze? Sono più belle di noi, hanno una struttura del corpo studiata da un architetto geniale. Sanno fare trecento cose insieme. Lati negativi? Si arrabbiano per niente e noi sornioni sempre a farci pace. Ogni tanto sono farfalline, volano di petalo in petalo ma si vede che non ero il fiore più bello! (Dado)

LA NUOVA SCUOLA DEL FUTURO
Una scuola improntata sul modello americano, dove tutte le materie hanno la stessa importanza e sono giudicate con lo stesso valore. Questo permetterebbe a chiunque di far vedere il proprio talento e di rispettare l’evoluzione di una persona, capace di distinguersi per la sua bravura univoca e solo e sempre sua. Certo! Importante l’Italiano e la Matematica ma anche il resto. Basta tuttologhi e via alle specializzazione. Certo! Una cultura generale ma ciascuno tiri fuori il proprio talento.( Alice805)

SHARE
Previous articleAmatori, CRC Antella di rimonta: un pareggio che ci piace!
Next articleUsa&Getta vs Real Maial: il ritorno del DCFTeam
BREVE CURRICULUM VITAE: “ Mi chiamo Sabrina Merenda e sono una Pedagogista intrepida, specializzata in Psicologia Dell’ Età Evolutiva. Ho varcato da tanto il mondo dell’editoria con la pubblicazione di tanti testi di Antropologia, Storia, Romanzi, Novelle. Premi e riconoscimenti importanti hanno incoraggiato il mio cammino ma tramite il Giornalismo ho realizzato il mio obiettivo di portare la notizia ad essere il trampolino di qualcosa che va oltre l’informazione, per concretizzarsi in una nicchia dedita alla Biografia Umana: singola o di gruppo, territoriale o privata. Mi interessa l’iniziativa dell’uomo in generale. Nella mia Rubrica Slidelife c’è uno spazio speciale dedicato ai bambini e ai giovanissimi, nel tentativo di dargli una visibilità umana rivolta ai loro intenti o alle loro imprese. Sono la creatrice dei Corsi Geniuspen rivolti ad un approccio Giornalistico fra i giovanissimi e gli Over. L’Etica e il rispetto di essa è il mio valore più grande. Non ascolto cosa la gente dice ma quello che la logica spiega. Credo nell’impossibile perché scrivere oggi è difficile ma sono qui e amo il mio lavoro con tutta me stessa. Ogni volta che narro una vita, un’impresa, una sfida, vivo a 360 gradi la vita degli altri e ascolto senza registrare perché dico solo quello che il mio interlocutore vuole ma ascolto la sua vita oltre.”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY