“Adotta un Watt”: sosteniamo il Gruppo Elba per la sostenibilità del villaggio...

“Adotta un Watt”: sosteniamo il Gruppo Elba per la sostenibilità del villaggio “Sassi Turchini”

I Sassi Turchini sono il luogo magico dove il Gruppo Elba vive la disabilità come un'opportunità. L'Associazione ha bisogno dell'aiuto di tutti, ecco perchè!

194
0
SHARE

“Adotta un Watt” è il titolo della campagna di sensibilizzazione e crowdfunding promossa dall’Associazione Volontari Gruppo Elba di Bagno a Ripoli. L’obiettivo è volto ad una sostenibilità ambientale ed economica del villaggio “I Sassi Turchini” all’Isola d’Elba, costruito sulle alture di Porto Azzurro, nel quale i volontari del Gruppo Elba concretizzano la loro missione sociale: quella di vivere e far vivere la diversità come un’opportunità, non come un limite.

Qui, in questo ambiente accessibile a tutti (economicamente e relativamente alle barriere architettoniche), volontari di ogni età di cui la maggior parte ripolesi, accompagnano ed affiancano ragazzi diversamente abili nel corso dell’estate, per diciotto giorni di mare, condivisione, divertimento e conoscenza. Il Gruppo Elba è nato nel 1977 per volontà di Don Andrea Faberi, parroco fiorentino e da sempre si occupa di disabilità: dapprima con soggiorni all’Isola del Giglio, dunque con estati trascorse all’Elba in strutture concesse da Enti Pubblici. Infine, dando forma all’idea, costruendo mattone dopo mattone un villaggio aperto ed inclusivo, I Sassi Turchini appunto, casa del Gruppo Elba.

Da alcuni giorni l’Associazione Gruppo Elba si rivolge alla cittadinanza, chiedendo un sostegno a chi ha a cuore la diversità e a chi ritiene il Volontariato un valore imprescindibile della nostra società: “Non stiamo chiedendo un aiuto per la gestione ordinaria della struttura, ma vogliamo fare un gesto che renda questa struttura autonoma dal punto di vista energetico ed ancor più attenta alla sostenibilità ambientale. Autonomia significa indipendenza, libertà, sicurezza, la stessa autonomia che in questo ambiente proviamo con tanta fatica a ricreare per le persone che lo abitano”, afferma l’associazione. Per questo il Gruppo Elba ha avviato una raccolta fondi per l’installazione di 25 kilowatt di pannelli fotovoltaici sì da realizzare un impianto che sfrutti le fonti d’energia naturali.

I Sassi Turchini dispongono già di un impianto solare termico, tetto giardino e riuso delle acque piovane: attenzione per la sostenibilità e l’ambiente che troverebbero ulteriore slancio dall’apposizione di pannelli fotovoltaici.
“Serve un impianto robusto per fornire energia a tutta la struttura circa 20 KW. Oltre i costi di intallazione, ogni euro donato corrisponde ad un watt e quindi ti chiediamo di adottarne uno, cento, mille…”

Con un piccolo gesto individuale possiamo contribuire alla riuscita di un grande progetto rivolto alla collettività. Come fare? Basterà recarsi a questo link (Clicca qui), all’interno della “Rete del Dono”, cliccare su “Dona anche tu” e seguire le indicazioni. Il corwdfunding sarà attivo per i prossimi mesi del 2019 ed i primi del 2020 con l’ambizione e la speranza di poter raccogliere i finanziamenti necessari per installare l’impianto fotovoltaico già per la prossima estate da trascorrere all’Isola d’Elba!

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY