La coppa torna a casa…(tutte le foto della sfilata e dell’esultanza del...

La coppa torna a casa…(tutte le foto della sfilata e dell’esultanza del rione Pallò)

1057
0
SHARE

Domenica sera la coppa della 93esima Festa dell’Uva è tornata a casa dei verdi ed è stata baciata, abbracciata, agognata e guardata con occhi sognanti, soddisfatti e colmi di gioia.
L’ultima vittoria palloiana risaliva al 2015, dopodiché abbiamo avuto tre annate di terzi posti e per me, nata negli anni 90 sono stati tre anni amari e pesanti da digerire, questo perché non ero abituata a vedere il mio Rione in basso nella classifica. Non è per presunzione ma gli anni della mia adolescenza sono stati anni d’oro per il Pallò e sotto al comune ero abituata ad esultare e, dopo questi tre luuuunghi anni anche un po’ scoraggianti su alcuni punti di vista, Domenica il Pallò ha respirato di nuovo, a pieni polmoni aggiungerei.

L’argomento era difficile, complesso e voglio dire anche un po’ “pericoloso” perché trattava un tema attuale, delicato e profondo da toccare coi “guanti bianchi” come si suol dire ed il mio Rione è riuscito nel suo intento toccandolo però coi suoi “guanti verdi”. Poteva non piacere, poteva non esser capito ed invece il messaggio è arrivato forte e chiaro, senza il classico botto palloiano ma suscitando un’emozione differente, più intima e profonda.
“E’ l’amore che ci cambierà” è una frase molto incisiva che viene detta durante la sfilata e penso che queste parole potenti possano essere personalizzate a proprio piacimento perché l’amore ha milioni di sfaccettature ed io voglio ampliarlo a questa Festa ed indirizzarlo anche ai quattro Rioni visto che è un sentimento che ci coinvolge tutti. L’amore si sa, fa fare cose pazze, giusto? E tutti noi facciamo cose folli per il nostro Rione, tutti quanti, questo perché nel nostro piccolo ne siamo innamorati pazzamente.

Quando siamo sotto al comune ed il Sindaco inizia a dire la classifica proviamo sensazioni che non sono capace di descrivervi, ma poco importa, tanto le conoscete bene quanto me. Il cervello in un certo senso si ovatta, si chiude in una bolla, ti stringi alle persone che hai accanto ed il cuore batte forte, tanto forte. Poi arriva quel momento. Quando senti pronunciare le parole: “al primo posto…” e subito dopo senti il nome del tuo Rione, c’è sempre una frazione di secondo in cui stiamo immobili per dare il tempo al cervello di realizzare che ce l’hai fatta, che ce l’abbiamo fatta. Poi cosa accade? Eh… Esplodi. Urli. Piangi. Ridi. Abbracci. Gioisci di quella gioia indescrivibile che sovrasta tutto e tutti perché provi una sola emozione suddivisa in tanti cuori che battono all’unisono, provi felicità indiscussa.

La coppa è tornata a casa, la bandiera verde svetta sul balcone del comune e Sabato sera FINALMENTE, dopo tre lunghi anni, Piazza Buondelmonti tornerà ad essere illuminata di verde abbracciando e coccolando tutti i rionali di razza dannata. La cena della vittoria ci aspetta!

 

Di seguito le fotografie della celebrazione palloiana, scattate dalla fotografa Eleonora Merciai

 

 

Tutte le foto della Sfilata del Rione Pallò, scattate da Eleonora Merciai

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY