“Dire, Fare, Condividere”: la giunta incontra i cittadini a Ponte Niccheri

“Dire, Fare, Condividere”: la giunta incontra i cittadini a Ponte Niccheri

Ripartono le iniziative di “Dire Fare Condividere” organizzate dall'amministrazione comunale. Appuntamento alle 21.15 al circolo Arci. Poi tappe nelle altre frazioni entro Natal

707
0
SHARE

Riparte il ciclo di assemblee pubbliche “Dire Fare Condividere”, organizzate dall’amministrazione di Bagno a Ripoli nelle frazioni del territorio comunale e aperte a tutta la cittadinanza. Si parte lunedì 30 ottobre 2017, alle 21.15, al circolo Arci di Ponte a Niccheri (via dell’Antella, 3) per un confronto a tutto tondo sui progetti in corso e su quelli che stanno per partire, dalle grandi opere alla mobilità e ai lavori pubblici, fino a welfare, turismo e scuola.
Accanto al sindaco Francesco Casini saranno presenti gli assessori della giunta municipale, la vicesindaca con delega alle politiche sociali Ilaria Belli, l’assessora allo sviluppo economico Francesca Cellini e l’assessora alla cultura Annalisa Massari, l’assessore all’urbanistica Paolo Frezzi e l’assessore ai lavori pubblici Enrico Minelli.
Dopo Ponte a Niccheri, “Dire Fare Condividere” farà tappa a Osteria Nuova: in questo caso l’appuntamento è mercoledì 8 novembre alle 21.15 alla Casa del popolo. Altri incontri si svolgeranno entro Natale nelle frazioni di Capannuccia, Villamagna e San Romolo, Vallina, Candeli, Rimaggio, Sorgane, Quarate, San Donato, La Croce – Fonte – Bigallo. Con l’inizio del nuovo anno le assemblee pubbliche toccheranno di nuovo le frazioni principali: Ponte a Ema, Grassina, Antella e Bagno a Ripoli.

“Le iniziative sono aperte a tutti e mi auguro che la partecipazione dei cittadini sia alta – dice il sindaco -. Con questo ciclo di incontri da inizio legislatura abbiamo organizzato oltre cinquanta assemblee pubbliche. Ripartiamo da una delle zone più interessate da opere, cantieri e grandi progetti. Ma l’obiettivo è quello di ascoltare proposte, idee, giudizi e, perché no?, anche critiche costruttive su temi molteplici e diversi, con un confronto con la cittadinanza ad ampio raggio”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY