Grassina, ecco il nuovo parco urbano. Il sindaco Casini: “Questa è la...

Grassina, ecco il nuovo parco urbano. Il sindaco Casini: “Questa è la nostra idea di urbanistica, confermato di non essere cementificatori” (FOTO DCF)

564
0
SHARE

È stato aperto oggi ufficialmente il nuovo parco urbano di Grassina, un polmone verde per il paese ripolese di 7500 metri quadrati che fiancheggia il corso del Fiume dal circolo ACLI fino all’inizio della pista ciclabile.

Un’opera fortemente voluta dall’amministrazione comunale di Bagno a Ripoli che, approfittando del “bando periferie” del precedente governo, ha investito 300mila euro per realizzare quello che, almeno negli intenti, sarà un nuovo logo per offrire ai grassinesi (ma non solo) occasioni di benessere, socialità, coesione e divertimento. All’interno del parco sono infatti presenti spazi dedicati ai bambini, percorsi benessere adatte ad ogni età con attrezzature per il fitness, aree per la socialità e anche un’area cani dedicata. Ma non solo, dal prossimo anno è infatti previsto anche l’allestimento di un chiosco e di un’area ristoro che saranno dati in gestione tramite un bando.

Assieme alla giunta comunale e ai tecnici, presente alla cerimonia del taglio del nastro anche il sindaco uscente di Bagno a Ripoli Francesco Casini che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Quest’opera rappresenta uno spazio verde in più, un nuovo parco per la comunità di Bagno a Ripoli e quella di Grassina, una sorta di cornice naturale attorno al paese e alla pista ciclabile, quest’ultima una dei più belli investimenti del nostro mandato; è stato un intervento abbastanza rapido, durato circa sei mesi e adesso era il momento di attivarlo per far si che la comunità ne potesse usufruire”.

Il sindaco è poi sceso nei dettagli dell’opere realizzate: “Abbiamo realizzato un piccolo gazebo che verrà utilizzato per eventi e, più avanti, anche come gazebo permanente per adibirlo a piccolo chioschino, c’è l’area sport che le persone potranno utilizzare come sorta di palestra all’aperto, una vera innovazione per il nostro territorio, e poi ci sono questa piccola area dedicata ai bambini e una nuova area cani. E’ uno spazio che non si presta a polemiche, ma solo ad apprezzamenti perché riuscire a fare investimenti ed opere verdi è un qualcosa di fondamentale per il nostro territorio e per la qualità della vita, questa è la nostra idea di urbanistica. E’ un giardino controllato con presenze di telecamere, ma il nostro auspicio è quello di poterlo vivere 24 ore su 24 creando nuova socialità. Questa amministrazione – prosegue Casini – è stata accusata di essere in grado solo di cementificare, ma non è così. La realtà è questo giardino verde. Chiedo ai cittadini di aiutare il comune nel controllarlo e ad evitare che venga vandalizzato e spero sia un luogo molto amato e sopratutto vissuto poiché era un’opera che in molti ci chiedevano e grazie ai fondi del bando statale siamo riusciti a realizzarlo.

Ringrazio infine l’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente Minelli, l’ufficio tecnico nelle persone di Andrea Focardi e Massimiliano Corsi e lo studio di progettazione Giardini Associati che hanno realizzato questo intervento” la conclusione del primo cittadino ripolese.

In attesa della fotogallery che troverete sul nostro sito e sulle nostre pagine social, ecco le prime immagini sempre a cura del nostro Lorenzo Lombardi

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY