Da Firenze a Ponte a Niccheri e fino a Greve in Chianti...

Da Firenze a Ponte a Niccheri e fino a Greve in Chianti a bordo del Jumbo bus

353
0
SHARE
Da Firenze a Ponte a Niccheri e fino a Greve in Chianti a bordo del Jumbo bus
I sindaci Nardella, Casini e Sottani

Da Firenze a Ponte a Niccheri e fino a Greve in ChiantiDa Firenze a Ponte a Niccheri e fino a Greve in Chianti a bordo del Jumbo bus

L’annuncio del sindaco ripolese e consigliere delegato ai trasporti della Metrocittà Francesco Casini e del primo cittadino di Greve Paolo Sottani. Entro l’anno via alla progettazione per una linea di Bus rapid transit integrata con la futura tramvia di Bagno a Ripoli. Un progetto rivoluzionerà il trasporto locale. Nardella: “Scelta opportuna mentre si sviluppa la tramvia per rispondere in modo adeguato alle esigenze di mobilità”

Da Firenze a Ponte a Niccheri e fino a Greve in Chianti a bordo del Jumbo bus. Non è più un sogno nel cassetto, ma un’idea pronta a trasformarsi in realtà! Si parte con la candidatura al bando del Ministero dei trasporti e delle infrastrutture per reperire le risorse necessarie e si prosegue con la volontà di avviare la progettazione dell’opera entro la fine dell’anno.
La tramvia fino a Bagno a Ripoli sarà solo il punto di partenza per potenziare la mobilità pubblica nel Chianti. Servirà un rafforzamento complessivo delle linee di bus in adduzione, che dovranno essere sempre più capillari ed efficienti. In questo il Bus rapid transit, meglio conosciuto come Jumbo bus, potrà avere un ruolo chiave.

Utilizzando apposite corsie preferenziali, che potranno essere messe al servizio anche dei mezzi di soccorso diretti all’ospedale “Santa Maria Annunziata”, il BRT garantisce rapidità al trasporto su gomma, i mezzi impiegati sono ecologici e consentiranno di raggiungere agevolmente territori dove altrimenti sarebbe davvero difficile se non impossibile, per limiti tecnici e costi, fare arrivare i binari del tram!

Da Firenze a Ponte a Niccheri e fino a Greve in Chianti a bordo del Jumbo bus
I sindaci Nardella, Casini e Sottani

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY