Il regista Lorenzo Raveggi raccontato dalla penna di Sabrina Merenda: aspettando la...

Il regista Lorenzo Raveggi raccontato dalla penna di Sabrina Merenda: aspettando la rubrica “Il regista del Rinascimento”

un omaggio al regista chiantigiano Lorenzo Raveggi, autore del film d’autore “ La Dama e l’Ermellino”, girato presso i luoghi più enigmatici dell’Impruneta e del Chianti

577
CONDIVIDI

A breve uscirà su Dai Colli Fiorentini l’inedita rubrica: “IL REGISTA DEL RINASCIMENTO” 

Curata dalla scrittrice Sabrina Merenda in onore del regista chiantigiano Lorenzo Raveggi e del Film d’Autore “ La Dama e l’Ermellino”, girato presso i luoghi più enigmatici dell’Impruneta e del Chianti. La Rubrica  vanterà al suo interno di un grande lavoro biografico, narratologico, oltre che visivo,  ricordando i 500 anni dalla morte del grande Leonardo da Vinci. 

Ricordiamo che questo Film ha un Cast d’eccezione, composto oltre che da attori del calibro di Fabio Fulco e tanti altri che conosceremo strada facendo, anche da giovanissimi attori, fra cui Jasmine Carrisi .

La scrittrice Sabrina Merenda ne narrerà i segreti della  ‘macchina da presa’, oltre  alle emozioni e il percorso di un riconosciuto regista, che si racconterà in maniera inedita davanti alla penna metodica della scrittrice, tentando di aprirsi soprattutto ai giovani e alle loro passioni, trasportandoli in un mondo artistico e letterario senza epoche e confini, da cui –sottolinea Sabrina Merenda- possono imparare ad amare la Storia e il genio creativo, che nessun conflitto o dolore deve sottrarci.   

foto di Roberto Brandi

Lorenzo Raveggi ha scelto come voce narratologica e divulgatricebla scrittrice Sabrina Merenda, esclusivamente per la sua alta e completa preparazione culturale,  sia in ambito letterario che artistico, caratterizzata da una dedizione grandissima per gli altri e il territorio, oltre che per la sua solida scrittura, mai critica ma delicata e profonda, dedita alla Storia, alla cura per il particolare e agli animi nobili. Si dice certo di poter fare con lei un lavoro centellinato, discreto e incisivo insieme, dando al suo taglio cinematografico il valore formativo e peculiare che solo lei può fare risaltare, grazie al fatto che è una Pedagogista e coglie della vita sempre il lato produttivo formativo e non materialistico. Oltre a questo saprà cogliere la mappatura intensa paesaggistica che farà del Film un accurato mosaico delle nostre zone imprunetine, rivalutandone la bellezza intrinseca. 

Ricordiamo- specifica Sabrina Merenda- che Lorenzo Raveggi ha diretto anche il Film Amore e Potere ai Tempi della Principessa e il cortometraggio Le Gialle Viole di Santa Fina, per cui ha vinto 4 premi , al Festival di Montecarlo, fra i quali  come miglior regia e sceneggiatura. Non scordiamo in ultimo il Promoter del Film su Niccolò Machiavelli il Principe e la  Politica.

Tutti i suoi film derivano dalla  sua ‘penna’,  che ha all’attivo importanti sceneggiature inedite sulla vita  di alcuni Santi. 

In uscita sulla nostra Rubrica “Il Regista del Rinascimento”, il primo grande articolo a fine gennaio con un passaggio inedito nella vita del regista. 

foto di Roberto Brandi

  

  

 

CONDIVIDI
Nato nel 1990, mi sono appassionato alle vicende locali per necessità di lavoro, scoprendo che basta guardarsi intorno per raccogliere spunti di riflessioni e motivi di scrittura. Scrivere, è la mia esigenza. Conoscere la Storia, la mia passione. Vivo ad Antella, "campanilista" quanto basta, vago per il territorio alla ricerca di aneddoti da raccontare. Collaboro con TuscnayPeople e Tele Iride.