BENTORNATO MAZZO!

BENTORNATO MAZZO!

2144
6
SHARE

Le citazioni potrebbero essere molteplici, dal “come back to Cleveland” di LeBron al “Certi amori non finiscono” di Venditti.
Scelte o, come le chiamano gli scenici americani, “Decisions“.
Qui, nel dover selezionare quel che si ritiene migliore per se stessi e per i propri cari, sta la discriminante. Aut aut, premi qualcuno e deludi altri, ti etichettano quale traditore, alcuni capiscono, altri ti condannano, chi ti ingiuriava ieri ti esalterà domani, chi ti stava acclamando sostituirà gli applausi con espressioni ferite e ferenti.
Dove sta il problema? Si sveste una casacca e se ne indossa un’altra…è così semplice.
O forse no! Dinamiche paesane ed extrapersonali si innescano in (s)cambi non programmati ed inattesi, quella che era la tua squadra, il team del tuo paese, per una volta ha perso il fascino. Dunque te ne vai! Ma quel “TUO”, aggettivo p-ossessivo, ti frega, si fa ingombrante, bussa alla porta di un’appartenenza che non smette di essere. Causa di nostalgie canaglie…

Ed eccoci qua, Giugno 2017.
L’estate è calda, il calcio mercato dilettantistico anche. Società nostrane come l’Antella stanno conducendo campagne acquisti ai limiti del credibile, da riderne e compiacersene, materia prima di dibattiti chilometrici da Bar Sport.
Il protagonista ha “Nome e Cognome” ben noti al nostro giornale, all’ambiente calcistico bianco-celeste, al paese Antella: Matteo Mazzoni, classe 1993, antellese di nascita e residenza, mancino potente e talento oggettivo, calciatore di passione, giardiniere di lavoro. Il ritorno, clamoroso e sorprendente, è il suo!
“Welcome Home Mazzo”.
Eppure soltanto un anno fa, di questi tempi, il percorso di Matteo era stato altrettanto fragoroso ma inverso: Mazzoni, dopo un anno all’Antella, se ne andava alla Rufina, diretta contendente dei bianco-celesti nel campionato di Promozione. Boom. La notizia scoccò nell’ambiente calcistico antellese come un fulmine a ciel sereno, difficile ca
pirne le ragioni…perchè lasciare la squadra del TUO paese per una rivale militante nella medesima categoria?
Interrogativo lecito ma
non definitivo.
365 giorni dopo, Mister Alari lo ha richiesto al DS Claudio Goretti, il Mazzo ha vacillato poi…

Matteo, nella sua recente carriera calcistica, ha militato una prima volta nell’Antella, poi negli Juniores Nazionali a Fiesole (per 6 mesi), nel Palazzolo in Prima Categoria, dunque richiamato all’Antella nella stagione 2015/16 in Promozione, infine alla Rufina nel campionato scorso concluso con la vittoria dei playoff. Oggi, per la terza volta, trasformando la propria scelta in costante, torna a casa, ovvero all’Antella. Giocandosi l’Eccellenza, sognando la Serie D.
Impossibile? Con il Mazzo mai dire no…

6 COMMENTS

  1. Hello! I’ve been following your web site for a long time now and finally got the bravery
    to go ahead and give you a shout out from Porter Tx! Just wanted to say keep up the fantastic work!

  2. Wow, marvelous blog layout! How lengthy have you ever been blogging for?
    you make blogging glance easy. The entire glance of your site is magnificent,
    as well as the content material!

  3. Have you ever thought about including a little bit more than just your articles?
    I mean, what you say is important and everything. However think of if you
    added some great pictures or video clips to give your
    posts more, “pop”! Your content is excellent but with pics and videos,
    this site could undeniably be one of the very best in its field.
    Amazing blog!

  4. Heya! I realize this is somewhat off-topic however I needed to ask.
    Does managing a well-established website such as yours take a massive amount work?
    I’m completely new to running a blog but I do write
    in my journal daily. I’d like to start a blog so
    I will be able to share my personal experience and thoughts online.

    Please let me know if you have any kind of ideas or tips for brand new
    aspiring bloggers. Appreciate it!

LEAVE A REPLY