Basket, Gara-1 al TeamNova: Impruneta colpita ma non affondata, in attesa di...

Basket, Gara-1 al TeamNova: Impruneta colpita ma non affondata, in attesa di Gara-2 “La vendetta”

649
0
SHARE

BASKET, PROMOZIONE
GARA 1 PLAYOFF
TEAMNOVA vs IMPRUNETA 69-63

Trasferta amara per i bianco-verdi sul difficile campo di Lastra a Signa.
Come a battaglia navale, Impruneta è colpita ma non affondata: domenica 7 aprile, stavolta alla Bombonera, è attesa Gara-2 “La vendetta”.
Noi ci crediamo.

Intanto Gara-1 del primo turno play-off è andata, vittoria di un TeamNova trascinato dai punti di Buricchi e Benfenati, per distacco i migliori sul parquet blu sbiadito di Lastra.
Se il buongiorno si vede dal mattina, i primi 4 minuti si elevano a fotografia e presagio dell’intera gara: i locali segnano un parziale di 6-0, Buricchi sfregia la rete con la prima tripla di giornata, Impruneta litiga col ferro.
Dunque con gli arbitri: Fattori esce anzitempo per problemi di falli e si innervosisce, causa una presa di posizione in attacco che viene simulata dall’avversario come gomitata facendo cadere nel tranello il direttore di gara.
Le palle perse si accumulano, Ravenni ricorre alla panchina.
Capitan Cocco non è al meglio, è allora Casalini a portare brillantezza sul campo: suoi i primi 4 punti dell’Impruneta, a togliere dopo svariati minuti di gioco il numero 0 dal tabellone luminoso del punteggio.

Anche Brinck sembra in palla e si esibisce in tante piccole cose lodevoli: un assist, due rimbalzi d’attacco, ricezione dinamica e terzo tempo al canestro.
Impruneta è in gara, 20-16 nel primo quarto. Ma il TeamNova, dalla sua, gioca bene e sa individuare i suoi punti di forza offensivi: su tutti il n.11 Buricchi, 23 punti totali ed almeno 6-7 triple ovvero il doppio (da solo) delle bombe totali messe a referto dagli ospiti.
In sintesi, una sentenza. I ragazzi di Ravenni non riescono ad arginarlo ed i compagni lo pescano sempre con puntualità. Dopo un tentativo timido di rimonta imprunetino sul 19-23, l’attacco bianco-verde si blocca nuovamente ed il parziale a fine primo tempo parla chiaro 33-23.

Il match, tuttavia, non va in ghiaccio.
Il rientro degli spogliatoi è favorevole a Impruneta: Brinck sigla i primi due su un nuovo rimbalzo d’attacco, Ranauro e Cocco si scuotono e fanno la voce grossa nel pitturato. Parziale di 6-0 e -4, si può fare.
Ma l’aire imprunetino si spegne sulla chiamata di time-out di Coach Mazzucca che, con esperienza, ridisegna testa e tattica dei suoi. Alla ripresa dei giochi TeamNova ritrova se stessa, guidata dalla forza fisica di Benfanati e dalle penetrazioni di Cosi.
L’Impruneta prova a ribattere colpo su colpo ma la giornata non è delle migliori ed il conto con la fortuna è salato: Cocco, per due volte, vede la palla a spicchi girare e rigirare sul ferro prima di uscire, Ranauro è solitamente impreciso e non batte cassa dalla distanza; mentre Bruno non riesce ad entrare in gara – ci sarebbe tanto bisogno si qualche sua zingarata in mezzo all’area – è il quasi omonimo Bruni a suonare la carica con una tripla da distanza siderale di puro agonismo!
Ad inizio quarto quarto, tuttavia, il divario è nuovamente in doppia cifra: 36-48 per il TeamNova.
L’ultimo periodo è il più florido per gli attacchi ma anche il più spezzettato dai reiterati fischi dei due arbitri: estremizziamo ma neanche troppo….ci son stati più falli che minuti giocati. I locali, infatti, entrano in bonus prestissimo ed Impruneta, ad ogni accenno di pressing alto, viene punita con la segnalazione arbitrale ed i due tiri liberi. Dalla lunetta il TeamNova non si scompone e Paccati, frequentatore assiduo del tiro della carità, fa bottino pieno.

Come se non bastasse a concludere la beffa, Impruneta trova fluidità e, soprattutto, precisione dall’arco a tempo praticamente scaduto con le bombe di Bruno e Fattori a rendere solamente meno amaro il passivo, siglando il finale sul 63-69.
Adesso, testa e cuore a Gara-2, decisiva, nel palazzetto amico all’ombra della Basilica. Domenica 7 aprile, ore 19:00.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY