(VIDEO) il Grassina non si ferma più, battuta anche l’Albalonga

(VIDEO) il Grassina non si ferma più, battuta anche l’Albalonga

208
0
SHARE
Grassina Albalonga

La strana trasferta casalinga del Grassina non manca di far godere per la quarta volta consecutiva i tifosi rossoverdi. Non il Pazzagli, ma il Lotti di Poggibonsi che viene calcato ad un anno esatto di distanza dai rossoverdi…questa volta, come detto, da padroni di casa.

Gli sfidanti i laziali dell’Albalonga: quando il Grassina perse all’andata, si era quasi soddisfatti che comunque, in casa di una protagonista del girone non si era poi sfigurato all’esordio.

L’Albalonga ha mantenuto le promesse, giungendo a Poggibonsi da quarta in classifica, è invece il Grassina ad aver completamente tradito le aspettative: non è a giocarsi una complicata salvezza, ma lassù con proprio l’Albalonga nel mirino!

Il primo tempo è completamente a favore del Grassina. Nonostante la frustrazione di giocare “in casa per finta”, i ragazzi in maglia rossoverde hanno personalità e giocano un calcio anche esteticamente assai godibile nella prima frazione in particolare.

L’Albalonga è lungi dal farsi mettere alle corde, ma le occasioni per il Grassina sono molteplici, ai laziali tocca agire di rimessa, senza impensierire per altro in maniera significativa Burzagli (che si infortuna, pur resistendo in campo fino a fine gara) e compagni.

Il primo squillo è uno strano tiro di Degli Innocenti da lontano, apparentemente innocuo, ma che comunque costringe l’estremo ospite al primo di una lunga serie di interventi. La risposta ospite giunge dopo 5minuti, con una punizione da posizione pericolosa, ma Burzagli blocca.

Grassina Albalonga

Il resto del primo tempo è un monologo rossoverde: l’Albalonga si salva almeno 5 volte nei minuti successivi, ma proprio al tramonto della prima frazione, quando pare che il peggio sia passato per i laziali, arriva la rete di Calosi.

E’ il 45′ quando per l’ennesima volta il Grassina affolla la metà campo albanense, un batti e ribatti al limite dell’area vede pervenire la sfera a Calosi che finalmente buca Frasca per un meritatissimo vantaggio.

La seconda frazione si apre con ancora i rossoverdi indemoniati e alla ricerca del 2 a 0. L’Albalonga però non capitola: per via delle parate di Frasca e di alcune sbavature degli attaccanti grassinesi, il vantaggio resta minimo.

Col passare dei minuti il Grassina fisiologicamente arretra e riduce la pressione, tanto che gli ultimi, interminabili minuti, sono un vero assedio alla porta che un Burzagli acciaccato difende fino al triplice fischio che arriva dopo ben 7 minuti di recupero, preceduta anche dall’espulsione di Torrini.

Il Grassina dunque porta a casa 3 punti pesantissimi, aggancia proprio gli albanensi in classifica al 4ºposto, oramai parlare di lotta salvezza pare davvero surreale, eppure quello pareva l’indiscusso quanto arduo obiettivo da raggiungere per l’undici rossoverde.

Nota a margine, a un anno di distanza, il sottoscritto ha fatto il medesimo fioretto dell’Epifania: se si vince a Poggibonsi… Ecco purtroppo essendo successo davvero, mi è ritoccato il tuffo nell’Ema!

VIDEO DI ANTONIO MATTEINI E I L TUFFO NELL’EMA: CLICCA QUI

 

SHARE
Previous articleDecesso 51enne al San Giovanni di Dio. Nessuna positività al batterio New Delhi
Next articleFirenze, tir incastrato nel sottopasso
Classe 1996, di formazione liceale artistica, partecipo attivamente alla vita associativa e politica del mio comune, Bagno a Ripoli. Tifoso del Grassina, consigliere della Casa del Popolo di Grassina, volontario al Circolo dell'Antella, non faccio del campanilismo un dogma imprescindibile. Artista, nello specifico pittore. "Provocatore" e conoscitore del territorio.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY