“I solisti di Firenze in concerto”, musica e storia: uno spettacolo per...

“I solisti di Firenze in concerto”, musica e storia: uno spettacolo per finanziare due borse di studio per Villa La Selva

l'Associazione "Per non dimenticare - Do not forget onlus" organizza al CRC Antella l'evento finalizzato a raccogliere fondi per un progetto di ricerca: finanziare la ricerca sull'ex campo di concentramento di Bagno a RIpoli

289
CONDIVIDI

L’Assocazione “Per non dimenticare – do not forget Onlus” ha il piacere di invitare la cittadinanza ad un evento eccezionale: “I solisti di Firenze in concerto“, esibizione lirica che si terrà al Circolo Ricreativo Culturale di Antella sabato 23 febbraio, ore 17:00. Protagonisti del pomeriggio saranno tredici ragazzi coreani vincitori di una borsa di studio e studenti al conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.
Nel dettaglio i soprani Lisa KO, Linda LIM, Yeji LEE, Sofia YE; i tenori Jin Hoon KIM, Vincenzo MYUNG, Wonseok SEO; i baritoni Davide PARK, Jim Young GO, il bassista Ho Won RYU, le pianiste Hannah KIM, Seon Mi KIM, Eunsin NA.
Tra i brani in programma la Boheme, la Turandot, la Forza del destino, L’Arlesiana, il coro Va’ Pensiero e tanto altro.

L’iniziativa tra arte e musica, in realtà, ha una motivazione storico-culturale assolutamente notabile.
L’Associazione “Per non dimenticare”, infatti, investirà i fondi raccolti nell’istituzione di due borse di studio da assegnare ad altrettanti ricercatori dell’Università di Firenze: il progetto, patrocinato ed in parte finanziato dal Comune di Bagno a Ripoli, è volto ad uno studio approfondito di quanto accadde a Villa La Selva, sul territorio ripolese, negli anni della seconda guerra mondiale e delle deportazioni ebraiche perpetrate dal nazifascismo.
L’obiettivo della ricerca ricalca quello dell’associazione: preservare la Memoria degli avvenimenti che interessarono la Toscana nel periodo storico 1938-1948, riservando un’attenzione particolare a Bagno a Ripoli, luogo in cui fu realizzato il campo di concentramento di Villa La Selva e nel quale si organizzò la Resistenza.

Tra le missioni dell’associazione vi è anche quella di dialogare con le giovani generazioni in età scolastica, generando in loro, attraverso spettacoli e testimonianze, l’esigenza di conoscere il passato e la consapevolezza di tramandarne il ricordo. Per questo, venerdì scorso, alla Casa del Popolo di Grassina gli studenti del Volta-Gobetti occupavano la sala teatro ascoltando il Rabbino Emerito Rabbi Leigh Lerner ed assistendo allo spettacolo teatrale “Luci nel buio” organizzato dall’ass. “Per non dimenticare” in collaborazione con la compagnia teatrale del Circolo di Ponte a Ema. Tra i membri del consiglio direttivo dell’associazione v’è anche Giovanni Cipani, autore del monumento “Per non dimenticare” donato al Volta-Gobetti e posto nel cortile della scuola. Sua moglie, Sook Choi Cipani, architetto ed associato, ha realizzato l’opera “La porta della Libertà“, situata al giardino dei Ponti, finanziata nell’installazione dall’Anpi di Bagno a Ripoli.

Il costo dello spettacolo è di 10 euro.

Villa La Selva

 

CONDIVIDI
Il Circolo Ricreativo Culturale di Antella è una realtà associativa viva e dinamica, capace di offrire alla cittadinanza una svariata gamma di manifestazioni di intrattenimento, cultura, politica e buona cucina. Murata la prima pietra il 2 giugno 1958, a quasi 60 anni di distanza, il Circolo non ha perso la capacità di sapersi rinnovare grazie a volontari di ogni età, vera ricchezza dell'Associazione. All'interno del Circolo, attualmente, si può fruire di: Bar, Sala Cinema-Teatro, Pizzeria, Mensa, Discoteca. Riunisce al suo interno altre realtà associativa quali Gruppo Fotografico, Baseball e Calcio Amatori. Dove lo trovate: Via di Pulicciano, 53 50012 Antella – Bagno a Ripoli