Incidente in Via di Rosano: Pontassieve – Bagno a Ripoli in oltre...

Incidente in Via di Rosano: Pontassieve – Bagno a Ripoli in oltre un’ora

I soccorsi alle due auto coinvolte sono in fase di esecuzione, conseguenze sul traffico. Si consigliano strade alternative.

1119
0
SHARE
mde

Pontassieve – Bagno a Ripoli, separate da circa venti minuti lungo Via di Rosano, percorse in oltre un’ora. La causa è un grave incidente occorso pochi minuti prima delle 18:00 in zona Vallina che ha completamente bloccato la Strada Provinciale SP34.

Come segnala anche il Comune di Bagno a Ripoli: “Si segnalano code e rallentamenti sulla Sp 34 – via di Rosano, in seguito ad un incidente stradale frontale tra due mezzi.

La rimozione dei veicoli è in corso. Carabinieri e Polizia muncipale sono al lavoro per effettuare i rilievi necessari per ricostruire la dinamica del sinistro e per ripristinare quanto prima la regolare viabilità.”

Il traffico è attualmente bloccato in direzione Firenze e la coda chilometrica inizia già da Rosano per poi proseguire sino a dopo l’abitato di Vallina.

Sul posto sono intervenuti due ambulanze mentre due agenti della Polizia Municipale, con l’ausilio della propria vettura in sosta al centro della corsia, hanno bloccato l’accesso alla SP34 all’altezza dell’incrocio di Rimaggio in direzione Pontassieve,  per consentire i soccorsi agli incidentati.

Ciò ha causato pertanto ulteriori rallentamenti anche tra la rotonda conclusiva di Viale Europa ed il semaforo predetto, all’altezza del ristorante Acqua e Farina.

Si consigliano strade alternative come ad esempio la parallela via Aretina che transita da Compiobbi e Sieci o, per le vetture già coinvolte nel traffico di Via di Rosano, vi è la possibilità di bypassare la coda raggiungendo San Romolo, Villamagna.

Anche in direzione Pontassieve si sono creati rallentamenti causa il divieto imposto dalla presenza della Polizia Municipale di transitare oltre il semaforo all’incrocio di Rimaggio
SHARE
Previous articleOdissea Area Cecchi
Next articleGiornata della Memoria, nei circoli di lettura Unicoop Firenze le testimonianze della Shoah
Nato nel 1990, mi sono appassionato alle vicende locali per necessità di lavoro, scoprendo che basta guardarsi intorno per raccogliere spunti di riflessioni e motivi di scrittura. Scrivere, è la mia esigenza. Conoscere la Storia, la mia passione. Vivo ad Antella, "campanilista" quanto basta, vago per il territorio alla ricerca di aneddoti da raccontare. Collaboro con TuscnayPeople e Tele Iride.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY