Che show all’Antella: torna il Wrestling…pronto il Derby sul ring!

Che show all’Antella: torna il Wrestling…pronto il Derby sul ring!

Pegaso contro Pan....insieme ad altri atleti da tutta Italia. Evento gratuito.

284
0
SHARE

Sarà un pomeriggio inedito, di divertimento e spettacolo, lotta e teatralità.
Domani, sabato 28 settembre, ai giardini della Resistenza di Antella ecco l’evento gratuito WildBoar Wrestling, organizzato dalla SIW (Scuola Italiana Wrestling) e dal Comitato Vivere all’Antella. Ora di inizio dello show: 18:30. 

Dopo alcuni anni di assenza dalla scena antellese – era il 2013 l’ultima volta sul ring – il Wrestling torna ad affascinare grandi e piccoli, portando a Bagno a Ripoli atleti locali e nazionali, in arrivo da tutta Italia.

Tra i lottatori protagonisti sul ring, ognuno con la costruzione di un proprio personaggio, troviamo anche due wrestler locali, già noti alle nostre cronache ripolesi: il primo è Pegaso, l'”antieroe”, al secolo Daniele Vettori, combattente originario di Antella (clicca qui per visitare il suo profilo); il secondo è Pan, per tutti Leonardo Della Bella, allievo di Pegaso ma a differenza del maestro, di provenienza grassinese. Un derby che, questa è la nostra proposta, potrebbe riproporsi anche domani, sul ring allestiti ai Giardini della Resistenza.

Nel dettaglio, l’ associazione sportiva dilettantistica Scuola Italiana di Wrestling che organizza l’evento nasce nel gennaio 2017 dall’esperienza decennale nel settore di atleti, tutt’oggi attivi a livello nazionale ed europeo, che hanno lo scopo comune di trasmettere e promuovere questo sport-spettacolo agli appassionati della disciplina.
Gli ideatori della Scuola Italiana di Wrestling A.S.D. (identificata con l’acronimo di S.I.W.) vantano di esperienze a livello nazionale ed internazionale che li contraddistinguono.  Ciò che SIW propone è un wrestling “sano” nel quale la violenza non è mai fine a se stessa e il pubblico è coinvolto nei match che vanno in scena grazie alla caratterizzazione dei lottatori, siano essi “buoni” (face) o “cattivi” (heel). L’ampia gamma di coloratissimi personaggi e le storie che ne conseguono dall’evolversi delle appassionanti sfide fra di essi è il fiore all’occhiello della nostra realtà. Ci preme sottolineare che La S.I.W. non incoraggia in alcun modo l’utilizzo della violenza e nei suoi spettacoli punta piuttosto sul gesto atletico e sulla teatralità delle gesta, sulla perfezione tecnica delle mosse e sulle storie che i match raccontano prima e durante il loro svolgimento.

 

 

 

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY