Il basket è una cosa seria: che show la Bombonera per la...

Il basket è una cosa seria: che show la Bombonera per la sfida al vertice Impruneta vs Mens Sana (foto e video)!

in un palazzetto caldissimo ed affollato la Promozione vive la sua sfida clou

281
0
SHARE
Mens Sana

7° giornata, Promozione – Impruneta vs Mens Sana 73-90

Al di là di tutto, domenica sera, si è respirata l’aria di una pallacanestro di altre (ed alte) categorie, appassionata, vissuta. Impruneta è un unicum nel panorama fiorentino, l’eccezione di chi trova nel basket una ragione di tifo ed aggregazione. Trasformando un semplice (e modesto) palazzetto nella casa sportiva del paese o, ancor meglio, nella Bombonera.

Domenica sera, la Promozione ha vissuto la sua sfida clou: Impruneta vs Mens Sana Siena, prima contro seconda. Le due squadre da battere a confronto. Le due tifoserie più calde del campionato a pochi metri di distanza, divise da un fragile nastro rosso e bianco. In sintesi, un Palazzetto affollato come non si vedeva da tempo, caldissimo e “bolgesco”, con una Gap 50023 carica a mille. Coreografia inclusa.

Il match, anch’esso, ha tenuto standard tecnici e qualitativi non banali. Ma, alla sirena finale, ha premiato gli ospiti e condannato i ragazzi di Calamassi alla prima sconfitta stagionale dopo l’en plein di 6 vittorie su altrettante gare di campionato. Poco male, se non fosse per la dimostrazione di forza del Mens Sana che, nello strappo del secondo  tempo, ha lanciato un segnale intimidatorio di non poco conto in relazione ai playoff: “Impruneta…non avrai vita facile”.

Del resto, imporsi alla Bombonera non è da tutti.
Ci vogliono gamba e ritmo, mai perso dagli ospiti. Precisione e fisicità, armi decisive nelle faretra dei senesi. E tanta (ma tanta) personalità, molla mentale per scendere sul parquet bianco-verde, isolarsi dal tifo spietato della Gap, anzi esaltarsi e giocare un match ai limiti della perfezione.

Il primo tempo è stata una corsa sfrenata a due senza alzare mai il piede dal pedale: un botta e risposta clamoroso che, contrariamente a quanto avremmo potuto attenderci, ha premiato ad ogni azione l’attacco. Punteggio alto da 23/23 al primo quarto e 42-50 alla seconda sirena. Sugli scudi i nostri lunghi, Fattori e cap. Cocco per Impruneta; Sprugnoli – giocatore di livello superiore capace di fondere calma olimpica ai suoi e qualità come primo (anche se non dichiarato) playmaker – e capitan Pannini  per il Mens Sana.

Parentesi doverosa va aperta in favore del venerando Fattori che, alla soglia dei 50, dispensa nel primo tempo una pallacanestro ammirevole, inarrestabile dal post basso, con tanto di fade away alla Nowitzki da far saltare in piedi sul divano anche chi, di basket, non ci capisce niente!

Malgrado un primo tempo in scia della Mens Sana, Impruneta non riesce a salire sul medesimo carro negli ultimi secondi del secondo e nei primi del terzo quarto. Rimasta alla fermata, spiazzata, mentre i senesi macinavano gioco e canestri. Questione di ritmo: perso da Impruneta, battuto a “forza nove” dal Mens Sana. I locali provano la zona nel terzo periodo ma the “Siena sniper” Franceschini la buca con continuità stucchevole…e sempre da dietro l’arco. Bombe su bombe, rivisitando Venditti.

Ah, l’azione da “top five” è targata Mens Sana proprio sull’asse Sprugnoli – Franceschini: il primo a servire un assist no-look dietro la schiena nell’angolo ed il secondo a non rovinare,  per fortuna, un cioccolatino solo da scartare. Mamma mia (guardate in video!!!)

Oltre ai due già citati, ad elevarsi quale mattatore del secondo tempo è il n.39 Dolfi, “on fire” con 23 punti finali ed una percentuale dal campo inverosimile. Tiro = canestro…e braccia alzate a scaldare la parte del tifo senese.

Impruneta non molla, forza in attacco cercando di riacciuffare gli avversari in fuga ma il Mens Sana non dà adito a rimonte romanzesche e sperate. Il passivo finale di +17 sul 73-90 è sin troppo pesante per descrivere un match di rara intensità e giocato sul filo dell’equilibrio almeno per due quarti e mezzo.
Impruneta può e deve giocarsela, fino alla fine, aspettando già da adesso l’atto II° della sfida.

I bianco-verdi restano secondi in classifica dietro un’altra senese, il Libero Basket ma ancora davanti al Mens Sana, tuttavia con una gara in meno.
Clicca qui per scoprire la classifica

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY