Festa dell’Uva di Impruneta, nascono i gruppi ForMariLloNio e Museo

Festa dell’Uva di Impruneta, nascono i gruppi ForMariLloNio e Museo

134
CONDIVIDI

 

L’Ente Festa dell’Uva, rappresentato dal suo presidente Riccardo Lazzerini, informa della nascita di due nuovi gruppi e formalizza i delegati dei quattro Rioni che andranno a costituire le neonate formazioni: “ForMariLloNio” e “Museo”. 

FORMARILLONIO 
Da anni si è costituito un gruppo di rionali che si occupa della gestione di iniziative legate alla Festa dell’Uva; su tutte il FORMARILLONIO, “bar-ristorante” allestito in occasione della Fiera di San Luca. L’Ente Festa dell’Uva ha ritenuto opportuno “fissare” l’organizzazione di base per codificare e organizzare (insieme all’ente) le iniziative su base annuale. 

Per il Rione delle Fornaci 
Elisa Catelani/Mattia Innocenti 

Per il Rione del Sant’Antonio 
Sabrina Rossi/Nicola Mansuino 

Per il Rione del Pallò 
Desi Fantoni/Leonardo Piras 

Per il Rione delle Sante Marie 
Laura Bagni/Francesco Secci 

MUSEO 
L’intento è quello di costituire ed avviare un gruppo di lavoro che avvii la progettazione di un Museo dedicato alla Festa dell’Uva di Impruneta, valutandone la portata economica di realizzazione, il luogo e la gestione. 

Per il Rione delle Fornaci 
Alberto Torrini/Stefano Rossini 

Per il Rione del Sant’Antonio 
Gabriele Franchi/Evora Zagli 

Per il Rione del Pallò 
Enrico Poggi /Francesca Giovannini 

Per il Rione delle Sante Marie 
Roberta Masucci/Monica Consoli

CONDIVIDI
La Festa dell’Uva all’Impruneta nasce nel 1926 per pubblicizzare i prodotti delle aziende agricole del paese, nasce con modesti mezzi, cioè carri agricoli trainati da buoi di tutte le fattorie dei dintorni. Nel 1932 nascono in paese i Rioni: Pallo’, S.Marie, Fornaci e S.Antonio, subito inizia una spiccata rivalità contradaiola che ancor oggi si nota subito nel costruire carri più belli e più grandi degli altri rioni rivali. Durante la seconda guerra mondiale la festa fu sospesa e riprese con maggior vigore nel 1950; Nel 2003 il comitato Rionale si è sciolto ed è nato l’ENTE FESTA DELL’UVA, di cui oltre ai rioni fa parte anche l’Amministrazione Comunale. Insomma la Festa dell’uva è fatta dagli imprunetini, ma anche da molte persone che vengono anche da fuori per collaborare alla costruzione, si discute, a volte si litiga, ma alla fine tutti insieme prepariamo quella creatura che per ogni rionale è il carro che poi sfilerà in piazza Buondelmonti.