Vandalismo alla scuola Redi: le parole del sindaco Casini e dell’assessore Pignotti

Vandalismo alla scuola Redi: le parole del sindaco Casini e dell’assessore Pignotti

528
0
SHARE

Sono di poco tenpo fa le dichiarazioni rilasciate nei rispettivi profili social del sindaco Casini e dell’assessore Pignotti

Pensano di essere furbi a prendere una bomboletta e imbrattare la facciata di una scuola. E invece sono solo penosi se questo è il modo con cui si divertono. La Polizia municipale e i Carabinieri stanno controllando le immagini delle telecamere vicine alla scuola Redi per individuare prima possibile i responsabili degli atti vandalici della notte scorsa. Apprezzo moltissimo il modo in cui la scuola e la dirigente Maria Luisa Rainaldi hanno affrontato la situazione, proponendo un sit-in di festa per celebrare la Redi. Noi ci saremo” Francesco Casini

Pronto il messaggio di Francesco Pignotti, che non nasconde i sentimenti di rabbia e amarezza nell’apprendere quanto successo alla scuola:

Tanta rabbia e amarezza nel sapere che c’è chi si diverte così, imbrattando i muri e le facciate di una scuola. Carabinieri e Polizia municipale sono a lavoro per individuare i responsabili. Nel frattempo è proprio la scuola stessa a dare la risposta più bella: una giornata di festa per ragazzi e genitori, dove poter rimbiancare insieme e un sit in per celebrare la Scuola secondaria di primo grado Francesco Redi. Grazie alla Dirigente Maria Luisa Rainaldi e alla Professoressa Silvia Zuffanelli per questa risposta.
Noi, insieme al sindaco Francesco Casini e all’amministrazione comunale saremo presenti!

(foto QuiAntella.it)

SHARE
Previous articleTorneo al Galluzzo: vince Quarrata! Settignanese, che qualità. Audace cantiere aperto
Next articleCent’anni di un’impresa
Nato a Bagno a Ripoli il 20 Ottobre 1994, amante del calcio in tutte le sue sfumature, ho passato buona parte della mia vita sui campi della Toscana a smistare palloni, e a prendere qualche salutare pedata. Una carriera scolastica eterogenea, iniziata come geometra ed evoluta come studente di scienze politiche della facoltà di Firenze. Nella vita poche cose sono certe ma su una vado sul sicuro, ho passato più ore a giocare a calcio che sui libri. Col tempo ho coltivato la passione per il giornalismo, lavorando nella redazione sportiva dell'emittente televisiva di Italia 7.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY