“Un BAGNO a Ripoli di Sardine”, nasce il movimento ripolese anti-salvini: “Sostenuti...

“Un BAGNO a Ripoli di Sardine”, nasce il movimento ripolese anti-salvini: “Sostenuti da Bologna” m…

L'appoggio delle Sardine impone il rinvio della manifestazione organizzata per domenica 19 gennaio.

364
0
SHARE
Sardine Bagno a Ripoli

Le Sardine, movimento nato in contrapposizione alle idee salviniane con lo slogan “L’Italia non si lega”, a Bagno a Ripoli.

La strana controtendenza si pone l’obiettivo di proporre ciò che si è già affermato a livello Nazionale su scala locale, organizzando una manifestazione collettiva nella piccola comunità ripolese. Flop o successo? Vedremo.

Chi sono gli organizzatori? 

Al primo quesito che ognuno di noi si è posto vi è parziale risposta: alla base dell’iniziativa vi sono due cittadini ripolesi che, per il momento, preferiscono mantenere l’anonimato.

La loro volontà, chiara, è quella di portare in una piazza di Bagno a Ripoli idee e proposte del movimento delle Sardine, nato a Bologna grazie a quattro trentenni: Mattia Santoni, 32 anni, laureato in scienze politiche, Roberto Morotti, 31 anni, ingegnere, Giulia Trappoloni, 30 anni, fisioterapista e Andrea Garreffa, 30 anni, guida turistica.

I due ripolesi, di cui il primo si occupa della parte comunicativa e teorica mentre il secondo dell’aspetto tecnico-burocratico, assicurano di non aver legami con il mondo politico locale e fiorentino e di non rappresentare alcun partito e associazione.

Sono cittadini liberi e svincolati da ogni connessione con il tessuto istituzionale, stimolati in questo percorso in divenire dalla diffusione del messaggio collettivo espresso dalle Sardine.

Il primo piccolo passo è stato quello, accessibile a chiunque, di costituire una pagina Facebook dalla quale comunicare e raccogliere adesioni: si chiama “Un grande BAGNO a Ripoli di sardine”, per il momento unica espressione ufficiale di un’idea da trasformare in partecipazione reale.

Sardine Bagno a Ripoli
La manifestazione a Firenze di fine novembre 2019, partecipata da decine di migliaia di persone


C’è un legame con le Sardine di Bologna?

“Abbiamo chiesto il loro sostegno – spiega uno degli organizzatori via Facebook – e proprio ieri sera ci hanno contattato affermando che il movimento bolognese appoggerà le nostre iniziative a Bagno a Ripoli”

Qual è il primo evento in programma?
“Avevamo già comunicato la data di domenica 19 gennaio, creando anche l'”evento” su Facebook per un primo ritrovo al giardino i Ponti. Tuttavia, notizia di poche ore fa, abbiamo dovuto rimandare la manifestazione: gli ideatori delle Sardine, infatti, scenderanno nuovamente in piazza nel capoluogo emiliano proprio in quella data.” 

Quando, allora, la prima manifestazione sul nostro territorio?
“Non è stato ancora scelto un altro giorno per il momento, comunicheremo la nuova data attraverso la nostra pagina Facebook”

Quali sono le aspettative delle Sardine ripolesi?
“Sarò onesto, credo che almeno inizialmente saremo pochi. Siamo due semplici cittadini, senza collegamenti politici sul territorio pertanto la partenza sarà lenta. Sarei contento di vedere venti persone (spero chiaramente di contarne di più), per Bagno a Ripoli sarebbe comunque un discreto inizio.”

In attesa di conoscere gli sviluppi della faccenda e del movimento locale anti-salvini, il consiglio è di seguirne gli aggiornamenti mettendo “mi piace” alla pagina Facebook “Un grande BAGNO a Ripoli di sardine”: CLICCA QUI.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY