Terza Corsia, dettagli sui nuovi pannelli ed il “mistero” del colore: no,...

Terza Corsia, dettagli sui nuovi pannelli ed il “mistero” del colore: no, non è ruggine…

Installati per il momento ad Antella e Osteria Nuova, per la precisione sono pannelli fonoassorbenti atti ad ovviare l'impatto acustico dell'A1, con un colorito che non convince i più!

873
0
SHARE

Gli abitanti di Antella ed Osteria Nuova, nel contesto di stravolgimento paesaggistico dovuto alla realizzazione della Terza Corsia, convivono con domande e dubbi che, puntualmente, li si pongono davanti.
Dopo quella “roba verde” apparsa sul pendio che anticipa il raccordo autostradale e di cui vi abbiamo riportato nome e funzionalità (leggi qui), l’ultimo in ordine temporale riguarda le paratie in fase di montaggio lungo via Peruzzi, nel dettaglio da Via G. Mazzini sino alla Torre del Figna (anche nota come Villa la Torre o Villa Peruzzi).
Cosa sono? Pannelli fonoassorbenti che, come descrive il titolo, vengono installati per limitare l’inquinamento acustico dell’Autostrada del Sole rispetto alle cittadine adiacenti.
Come sottolinea il vicesindaco con delega alle grandi opere Paolo Frezzi, l’”installazione dei pannelli sta avvenendo a fasi alterne in quanto il Comune di Bagno a Ripoli ha richiesto specificatamente alla ditta costruttrice, Pavimental, di anticiparne l’apposizione là dove possibile. Dove già sono presenti significa che gli operai possono lavorare all’interno delle paratie.”

Mentre gli operai continuano ad impegnarsi nell’installazione dei pannelli, un altro quesito sorge spontaneo tra chi vi transita ed osserva (dall’esterno): perché quel colore marroncino tendente all’arancio?
No, non è ruggine emersa con le piogge, come i più potevano pensare. Quella tinta che si va accentuando è acciaio corten, materiale fortemente resistente agli agenti atmosferici, che si caratterizza inoltre per quel colore “naturale” che, tale è l’obiettivo, dovrebbe inserirsi in maniera armonica nel paesaggio. Accolto e accettato dalla Soprintendenza, sarà dunque la tinta definitiva delle paratie.
La buona notizia per i residenti con vista A1 è tuttavia un’altra: al termine dei lavori, come ultima fase dell’intervento, sarà avviata una ripiantumazione di alberi ad alto fusto che, una volta giunti ad un’altezza opportuna (parliamo nell’ottica di anni chiaramente) copriranno il panorama su prima, seconda e terza corsia dell’Autostrada del Sole.

A titolo informativo la galleria che dovrà coprire l’Autostrada riguarderà l’abitato dell’Antella dall’inizio del paese provenendo da Firenze, zona benzinaio per circa 200-250 metri, sino a 50 metri dopo via Romanelli, dove è stato di recente demolito il ponte. Via Romanelli sarà ripristinata con un passaggio proprio soprastante la galleria: si prevedono per tale intervento ancora un anno circa di lavori incessanti.

Diciamo che in questa foto sembrano più lamiere rovinate ma, confermiamo, si tratta di corten

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY