Terza corsia, giù anche il terzo ponte della serie…quello di via Borro...

Terza corsia, giù anche il terzo ponte della serie…quello di via Borro di San Giorgio

zona Osteria Nuova, già pronto il nuovo cavalcavia sostitutivo

266
0
SHARE

Nella notte tra sabato 12 e domenica 13 ottobre, attorno alla mezzanotte, il piccolo cavalcavia soprastante l’Autostrada del Sole in via Borro di San Giorgio, zona Osteria Nuova, è stato demolito. Come da cronoprogramma. E’ il terzo ponte che, nell’ambito dei lavori per la terza corsia autostradale, viene abbattuto: è toccato anzitutto al passaggio di Via Romanelli, per il momento senza un collegamento sostitutivo che verrà ripristinato solamente dopo la realizzazione della galleria che coprirà l’A1; dunque, una settimana fa, è stato demolito il cavalcavia di via Ubaldino Peruzzi, a pochi passi dalla Torre del Figna. Infine, nella notte, anche il ponticino che conduce al cimitero e al borgo di San Giorgio è stato ridotto in macerie dal lavoro insistente di quattro escavatori. 

Ripetendo lo schema delle altre volte, l’autostrada del Sole è stata chiusa tra i caselli Firenze Sud e Incisa, consentendo ai mezzi di poter lavorare sulla carreggiata. L’intervento è iniziato poco dopo le dieci ed è proseguito sino a tarda notte con il momento clou del crollo avvenuto allo scoccare della mezzanotte con tanto di brivido per l’eccessiva vicinanza di vecchio e nuovo ponte. Un pò di suspence concessa al pubblico, meno folto delle precedenti demolizioni, ma niente più…

Già collaudato e varato il robusto cavalcavia che sostituirà il collegamento abbattuto, aperto da quest’oggi per il transito di pedoni ed auto. Come aveva sottolineato alcune settimane fa l’assessore alle grandi opere Paolo Frezzi, intervistato da Dai Colli Fiorentini, la demolizione del ponte (avvenuto nei tempi dichiarati dallo stesso Frezzi) comporterà la diminuzione del transito dei mezzi pesanti legati al cantiere lungo la stretta via di Borro San Giorgio. Ciò – tale è la speranza – eviterà nuove e pericolose congestioni del traffico in una strada di ridotte dimensioni che, nell’ultimo periodo, avevano creato non pochi disagi a residenti e fruitori dell’area.

il nuovo ponte, pronto per l’apertura

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY