SMS Bagno a Ripoli: 135 anni di Storia da festeggiare il 14...

SMS Bagno a Ripoli: 135 anni di Storia da festeggiare il 14 dicembre…tra novità e Resistenza quotidiana

Lunga vita all'SMS del capoluogo, realtà nata nel 1884. Sabato 14 dicembre una giornata dedicata a celebrare il record di longevità

229
0
SHARE
SMS

“La società di Mutuo Soccorso ebbe vita in Bagno a Ripoli, capoluogo, il 9 dicembre 1884 come risulta dall’assemblea generale dei Soci che aveva approvato all’unanimità lo Statuto. Iniziò così la “Società Cooperativa Alimentaria di Mutuo Soccorso e Assistenza fra gli operai di Bagno a Ripoli”. 

Il 9 dicembre 2019, esattamente tra pochissimi giorni, l’SMS di Bagno a Ripoli festeggerà i 135 anni di vita o più correttamente, considerata la longevità, di Storia.  Di peripezie e trasferimenti, di aggregazioni e lotte operaie, di sradicamenti e società. Quanto è lontano, nel tempo, il 1884…

Un traguardo da celebrare in una giornata dedicata: sabato 14 dicembre l’SMS vi aspetta per un brindisi collettivo con il mercatino di prodotti artigianali dalle 10 alle 19 e con il “Gospel Christmas” a cura di Monica Masini & SoundGospelTrainGospel alle 21:15.

Qui si fa la Storia (Ieri)

Quando nacque, l’SMS era associazione ricreativa ed assistenza ai “soci malati”, corrente che si staccò per costituire poi la Croce rossa ripolese.
Ripercorrendo gli anni a cavallo dei secoli, lo Statuto dell’SMS datato 1901 prevedeva che, per essere ammessi nell’associazione occorreva dimostrare di “praticare un onorato mestiere, essere incensurati e non aver commesso reati contro la morale”. I Soci potevano usufruire dell’assistenza dalla Comunità Sociale e allo stesso tempo si impegnavano a prestare assistenza alla Comunità, in caso di malattia, di disgrazia o scarsità economica.

Scavando nel passato del nostro travagliato Novecento anche l’SMS, come l’intera società civile, ha subito le note vicissitudini storico-politiche: dalla ricostruzione del primo dopo guerra alla strada infangata e battuta dal Fascismo verso la Seconda Guerra Mondiale. 

L’SMS di Bagno a Ripoli non è sempre stato lì dove lo vedete ora, in via Roma 124.  Anzi. Dopo svariati spostamenti la sede materialmente costruita dai Soci Volontari venne inaugurata nel 1924, nell’attuale via Matteotti dove sorgono i Carabinieri della stazione di Bagno a Ripoli. Una foto storica d’archivio ne è preziosa testimone.

Il Ventennio segnò l’Italia intera e l’SMS venne forzatamente donato alle camicie nere che ne fecero “Casa del Fascio”. Terminata la guerra ed espropriati i beni fascisti, la struttura divenne proprietà comunale ed i soci dell’SMS, costretti a pagare l’affitto, si videro accompagnati alla porta per “morosità”.

Da allora, l’SMS di Bagno a Ripoli promuove comunità ed aggregazione al portone n.124 dell’arteria viaria del capoluogo, dapprima come affittuaria poi, dal 2005, come unica legittima proprietaria.

La Casa del Popolo nel 1945, nel primissimo secondo dopo guerra: la sede sorgeva là dove ora c’è la Stazione dei Carabinieri di Bagno a Ripoli

Qui si fa la Storia (oggi)

Il numero che, tuttavia, non si riesce a scordare resta il seguente: 135 anni di esistenza, tenacia, Resistenza. Con la R maiuscola, da quella partigiana combattuta contro il nemico del Novecento a quella odierna condotta contro l’indifferenza ed una nuova (ma altrettanto pericolosa) forma di intolleranza.

L’SMS diffonde cultura e confronto: lo fa, come ci raccontano il presidente Renato Bettini e la consigliera Maria Grazia Pagnini, ospitando iniziative organizzate dal gruppo Bagno a Ripoli per la Costituzione su “Decreto sicurezza”, partiti, immigrazione e legittima difesa. Il prossimo incontro sarà l’11 dicembre intitolato “L’altra faccia della guerra”, incentrato sull’art. 11 della Costituzione Italiana.

Oppure promuovendo musica ed attività: la novità più importante del 2019 riguarda l’approdo all’SMS della Scuola di Musica coordinata dalle Officine Sonore Fiorentine con corsi di strumenti e canto per bambini e adulti (per info 0558331000 o 3287816084).

Non solo. L’SMS propone anche corsi di spagnolo, corsi di ginnastica posturale ed attività motoria (AFA), Boot Camp, Thai Chi Chuan, Yoga, Satr Dance; oltre a tornei di Ping Pong e Burraco. Qui, infine, si riuniscono l’associazione Trekking di Bagno a Ripoli, il gruppo sportivo amatoriale di Ciclismo ed il Viola Club N27 Niccolò Galli con la proiezione delle partite della Fiorentina.

Come racconta Maria Grazia, “in questo 2019 abbiamo riqualificato il ristorante (in gestione a terzi) ed abbiamo deciso di rimuovere dall’area bar le slot machine rendendo l’SMS un luogo nel quale ritrovarsi…e non perdersi. Per il 2020 ci siamo ripromessi di pubblicare un volume sulla storia del Circolo a cura dello storico Massimiliano Franci e di riproporre la mostra fotografica dei 50 anni di Bagno a Ripoli con le immagini storiche del nostro territorio”.

Resistenza“, tornando al termine già citato, per guardare al futuro col sorriso, non può viaggiar da sola. Deve, al contrario, portar con sé “rinnovo” e “ricambio generazionale“, così critico nelle nostre realtà paesane che devono confrontarsi con il “progresso” racchiuso in una “scatola” dieci pollici. Giorno dopo giorno – partendo dal 14 dicembre -, siamo convinti che l’SMS continuerà ad assolvere al proprio ruolo sociale di incontro ed alimentatore sano di dibattito e coscienze.

Tutti gli eventi e le proposte dell’SMS di Bagno a Ripoli li trovate a questo link: clicca qui

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY