L’SMS di Bagno a Ripoli riapre il bar e sarà “NO SLOT”:...

L’SMS di Bagno a Ripoli riapre il bar e sarà “NO SLOT”: “Luogo di etica e aggregazione”

I nuovi baristi sono giovani e ripolesi. Per il momento la gestione resterà in carico al Circolo, orario 7-20.

629
CONDIVIDI

L’SMS di Bagno a Ripoli, circolino del capoluogo che spalanca il portone al n.124 di via Roma, apre nuovamente i battenti. In attesa di rendere fruibile pizzeria, corte esterna e locali interni – agibili da settembre – tornerà accessibile l’area bar.
Colazioni, pranzi, spume e gelati di metà pomeriggio fino all’orario aperitivo: da lunedì 15 luglio, dalle 7:00 alle 20:00.
Con un’ulteriore e sostanziale novità: l’SMS ha aderito alla campagna “NO SLOT – quando la vita è un gioco è in gioco la vita”, rimuovendo al proprio interno le macchinette mangiasoldi dette anche slot machine.

La chiusura era avvenuta circa due settimane fa quando il bar era stato lasciato scoperto dai precedenti gestori, ora sostituiti da Antonio, Andrei e Carlotta che, tuttavia, partirà per l’Erasmus a breve : sono loro i nuovi baristi ai quali il consiglio direttivo dell’SMS ha affidato l’incarico di rilanciare l’attività.
Giovani – rispettivamente classe 1996, 1986, 1998 – ripolesi con un attaccamento viscerale per Grassina, radicati sul territorio. Tra loro anche un volto ormai noto alle cronache locali: Antonio Matteini, candidato sindaco per Potere al Popolo Bagno a Ripoli nell’ultima chiamata alle urne, reinventatosi barman.

“Volevo venire a Bagno a Ripoli, ho provato entrando in Comune e non ce l’ho fatta, allora mi son detto: sai icchè, vò al bar“, la spiegazione come al solito speziata di Antonio, l’unica persona ripolese che riesce nell’impresa di spartirsi tra Circolo di Antella (dov’è volontariato), CDP di Grassina (dov’è anche consigliere), SMS di Bagno a Ripoli…senza farne una questione di barriere o insano campanilismo.

il barman

In questo esperimento estivo, i nuovi baristi proporranno cibo “fast” con prodotti “slow”, dunque panini fatti “in casa” con materie di filiera corta e indubbia qualità. Oltre ad essere un circolo libero da slot machine – una scelta etica che collima idealmente ad uno spazio di mutuo soccorso -, la speranza di Andrei, Carlotta e Antonio è quella di creare un ambiente che Bagno a Ripoli capoluogo fatica a costruirsi. Dunque un punto di riferimento e non un’area di sosta mordi e fuggi; un luogo dove sentirsi a casa, familiare e paesano, non un “autogrill” sull’autostrada di Via Roma.

Ambizioni e responsabilità non certo di banale attualità ma il nuovo team, cedendo alla scaramanzia, ha appeso nel bar un cimelio rosso-verde: “è la sciarpa di buon auspicio, ci ha sempre portato bene!”

un SMS NO SLOT





CONDIVIDI
Nato nel 1990, mi sono appassionato alle vicende locali per necessità di lavoro, scoprendo che basta guardarsi intorno per raccogliere spunti di riflessioni e motivi di scrittura. Scrivere, è la mia esigenza. Conoscere la Storia, la mia passione. Vivo ad Antella, "campanilista" quanto basta, vago per il territorio alla ricerca di aneddoti da raccontare. Collaboro con TuscnayPeople e Tele Iride.