L’Antella 99 saluta l’attaccante Lorenzo Bargelli, siglò il gol-salvezza nella stagione...

L’Antella 99 saluta l’attaccante Lorenzo Bargelli, siglò il gol-salvezza nella stagione 2017/18 e…

la rete della vittoria contro il Poggibonsi. Per lui si apre una nuova parentesi calcistica.

933
CONDIVIDI

L’oggettività, pur difficile da accostare al mondo del calcio, ci viene in soccorso per descrivere il talento di giocatori realmente valorosi, senza se e senza ma, che metterebbero d’accordo anche gli allenatori fai-da-te del Bar Sport. Tra questi, nelle nostre categorie dilettantistiche, rientra di diritto Lorenzo Bargelli, attaccante classe 1988 che ha vissuto nell’USD Antella 99 anni importanti e gloriosi. Forte, punto.

Un giocatore dal tocco romantico e, come disse mister Michelacci ai tempi dalla Settignanese, con un primo controllo da Serie A.
Bargelli, dopo tre anni in bianco-celeste – spezzati da una stagione al Porta Romana – lascerà l’Antella, una seconda casa calcistica dopo la Settignanese, per vestire i panni della Rondinella, militante in Prima Categoria.
Un’assenza che, certo, non sarà facile rimpiazzare per mister Alari: Bargelli in questi due anni di Eccellenza ha siglato reti decisivi, ovviando alla certificata carestia in zona gol dei ripolesi, rivelandosi uomo spogliatoio e trascinatore. Poche parole, tanti fatti.

La sua prima esperienza all’ombra del Peruzzi fu nella stagione 2015/16, mister Miliani in panchina e 9 marcature messe a segno in Promozione, a formare con i compagni di reparto Mazzoni, Tacconi, Castiglione, uno degli attacchi più prolifici del campionato. Arrivò il secondo posto dunque la finale playoff, persa malamente contro il meno quotato Sansovino.
Il ritorno, dopo la parentesi in nero-arancio, avvenne con l’Antella già in Eccellenza, fresca della promozione: era la stagione 2017/18 ed il n.9 firmò nuovamente 9 sigilli. Il più bello per gesto tecnico ed estetica del gol, nonché il più importante della stagione – a detta sua anche della sua carriera antellese – giunse il 23 aprile 2018: ai playout, partita da dentro o fuori contro le Badesse, dal niente, Bargelli si inventò una rovesciata ai limiti del possibile, pazzesca, una rete visionaria che valse l’1-0 e portò (con il 2-1 poi di Manetti) i suoi alla prima storica salvezza in Eccellenza.

Dunque l’annata appena trascorsa, la sua ultima con lo stemma dell’Antella cucito sul petto, resa difficoltosa da problemi che ne hanno minato la condizione fisica, centellinando il minutaggio in campo. Pur nelle criticità, Bargelli è comparso nel tabellino per quattro volte, dando il là alla rimonta bianco-celeste nella domenica più strabiliante dell’USD Antella 99, quella della vittoria all’ultimo istante contro la corazzata Poggibonsi. Il marcatore? Non ve lo stiamo neanche a dire…

Così raccontavamo, il giorno seguente l’impresa consumata in via Pulicciano:

E’ il minuto 94 quando l’ordinario si fa straordinario e tutta la gioia ingabbiata in giornate di astinenza al gol esplode in un urlo di liberazione dalle tinte bianco-celestissime. Dalla panchina si alzano tutti, compreso il fisioterapista Uzzo, lo scatto ad abbracciare i compagni è poderoso.
L’Antella ha segnato, chi se lo aspettava.
Bargelli ha segnato, quando conta, una sentenza.
E’ il minuto 94, l’ennesimo buon pareggio è divenuto una vittoria leggendaria.

Il n.9 dell’Antella ha salutato compagni, mister e società con la comparsata in campo contro la Baldaccio Bruni: pochi minuti a guidare l’attacco, sufficienti a segnare l’ultima rete della sua splendida avventura bianco-celeste. Chiaramente non banale: un uomo saltato, tunnel ad un secondo e tocco a beffare il portiere.

Mentre il suo successore antellese sarà il confermato Posarelli, la prossima stagione vedremo Bargelli con la maglia della Rondinella, squadra costruita per vincere la Prima Categoria, dove raggiungerà il fratello gemello Federico e mister Francini, suo ex compagno di squadra ai tempi della Settignanese. All’attaccante fiorentino facciamo il nostro in bocca al lupo per il proseguo della carriera!

CONDIVIDI
L’U.S.D. ANTELLA 99 viene fondata nel maggio 1999 dopo che la fusione tra l’U.S. Antella e l’U.S. Grassina aveva privato il paese di una propria squadra. Grazie al vivo e partecipe interesse dei soci promotori dell’iniziativa, all’attivo interesse delle istituzioni locali, CRC Antella, Misericordia di Antella, Acli di Antella e delle istituzioni comunali, nel Settembre dello stesso anno è ripresa l’attività agonistica.