Dal consiglio comunale di ieri, Liberi e Uguali su Mondeggi: “Seduta non...

Dal consiglio comunale di ieri, Liberi e Uguali su Mondeggi: “Seduta non all’altezza del tema, il nostro impegno per trovare soluzioni alternative all’alienazione”

479
0
SHARE

Di seguito il comunicato stampa del gruppo consiliare Liberi e Uguali, rappresentato dai consiglieri di maggioranza Mirko Briziarelli e Laura Franchini, sul tema saliente della seduta di ieri sera: Mondeggi.

“Nel Consiglio comunale di ieri, martedì 26 febbraio, una serie d’imprevisti, incomprensioni e ripensamenti nella fissazione dell’ordine del giorno ha prodotto, in merito alla mozione di Cittadinanza attiva sulla questione Mondeggi, una discussione probabilmente non all’altezza dell’importanza del tema. Nonostante gli sforzi di Liberi e Uguali in direzione di una costruttiva convergenza tra le forze politiche di maggioranza e di opposizione, ne è sortito un irrigidimento delle posizioni che pare contrastare, del tutto irragionevolmente, con le novità degli ultimi tempi, tra la costituzione dell’associazione ‘Amici di Mondeggi bene comune’ e le aperture dell’amministrazione di Bagno a Ripoli.

Se la richiesta al Comune di sospendere, a tre giorni dalla sua celebrazione, un’asta bandita da altro ente (cioè dalla Città metropolitana, proprietaria di villa e tenuta), è andata incontro a facili obiezioni, ciò non toglie che l’impegno, da noi certamente condiviso, per trovare alternative alla mera vendita, dunque per conservare Mondeggi al pubblico, possa essere ripreso, e con più forza, nelle prossime settimane e nei prossimi Consigli comunali: anche in ragione dei vincoli posti sul bene, infatti, non sembra probabile la comparsa di un compratore privato in occasione dell’incanto di venerdì 1° marzo.

Malgrado i limiti politici gravi della Città metropolitana, da ascrivere alla pessima riforma Delrio del 2014, la recente nascita della suddetta associazione apre spazi di manovra che sarà possibile sfruttare, facendo proprio l’interesse trasversale suscitato nella popolazione di Bagno a Ripoli, in questi ultimi anni, dal destino di Mondeggi e ponendoci nel solco della mozione unanimemente approvata dal Consiglio comunale nel febbraio del 2014, che prevedeva la costituzione di un tavolo di lavoro e di confronto, composto da istituzioni e cittadini per valutare soluzioni alternative all’alienazione del bene”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY