Una Cittadinanza Attiva porta Bagno a Ripoli nel progetto “Che Aria Tira?”:...

Una Cittadinanza Attiva porta Bagno a Ripoli nel progetto “Che Aria Tira?”: una centralina a Grassina per sapere che aria respiriamo!

Il progetto vuol costruire una rete di automonitoraggio della qualità dell’aria. Sonia Redini, candidato sindaco, afferma che ne verrà installata una seconda anche tra Antella e Osteria Nuova

1984
0
SHARE

Anche Bagno a Ripoli nella rete di “Che aria tira?”, progetto di Citizen Science che ha come obbiettivo quello di costruire una rete di automonitoraggio della qualità dell’aria, dove i cittadini, le associazioni/organizzazioni o altre istituzioni possono costruirsi una propria centralina di monitoraggio ambientale e condividere i dati online sulla nostra piattaforma. Nel caso ripolese, il promotore di “Che aria tira?” è “Per Una Cittadinanza Attiva”, realtà notoriamente sensibile a temi ambientali e comportamenti virtuosi del singolo cittadino come realizzazione di una comunità consapevole e rispettosa del paesaggio.

“Oltre le elezioni, facciamo vincere il territorio” – le parole del candidato sindaco di Per Una Cittadinanza Attiva Sonia Redini -, lo abbiamo sempre detto in questa campagna elettorale. E continueremo a sostenerlo concretamente con vari interventi nelle prossime settimane. 

Intanto, abbiamo aderito al progetto “Che Aria Tira?”, la prima rete indipendente di centraline per il monitoraggio dell’inquinamento atmosferico. Le componenti misurabili dalle centraline sono il PM 10 e PM 2,5, cioè particolato molto fine, e dunque particelle in grado di “infiltrarsi” più facilmente nel nostro organismo e provocare malattie croniche alle vie respiratorie. Nelle prossime settimane, installeremo una prima centralina a Grassina. Poi, ne aggiungeremo una seconda nella zona di Antella/Osteria. 

I dati rilevati in tempo reale, condivisi e sempre visibili online sulla piattaforma del progetto (www.cheariatira.it), formano una mappa della qualità dell’aria in ogni zona. Ed è un progetto che, partito dalla piana fiorentina, si è progressivamente esteso a tutta la Toscana. 
Così anche a Bagno a Ripoli potremo conoscere che aria respiriamo!”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY