Bagno a Ripoli, il palazzo comunale diventa “eco”: via le vecchie lampade,...

Bagno a Ripoli, il palazzo comunale diventa “eco”: via le vecchie lampade, arrivano i Led

Dall’autunno impianti di illuminazione per il risparmio energetico in tutti gli uffici: si regoleranno in base alla luce solare che c’è all’esterno, permetteranno di ridurre i consumi del 50% e di tagliare i costi in bolletta. Fari“green” anche al centro sportivo di Marina di Candeli. Investimento di 170mila euro cofinanziato dal Ministero dello sviluppo economico

151
0
SHARE
E luce a Led fu, nel palazzo comunale di Bagno a Ripoli. Dal mese di ottobre, in tutti gli uffici del municipio di piazza della Vittoria, nel cuore del capoluogo, le vecchie lampade saranno rottamate e al loro posto arriveranno corpi illuminanti moderni, ecologici. Una piccola rivoluzione in tema di risparmio energetico, che consentirà di migliorare e potenziare il sistema di illuminazione, renderlo al passo coi tempi e, soprattutto, di abbattere i consumi del 50% dando un taglio ai costi in bolletta.
 
I nuovi impianti a Led saranno dotati di un particolare sensore in grado di autoregolarsi in base alla presenze di persone all’interno della stanza e, cosa ancora più importante, in base alla gradazione della luce solare proveniente dall’esterno dell’edificio. Accorgimenti ulteriori per evitare sprechi di energia. Come il municipio, anche l’impianto sportivo di Marina di Candeli darà il benvenuto ai Led. Anche qui, a partire dall’autunno, l’impianto di illuminazione artificiale sarà interamente sostituito con fari a Led. L’intervento consentirà di potenziare l’attuale illuminazione, renderla più efficiente e pienamente conforme alle norme del Coni per le attività sportive. E allo stesso tempo comporterà un risparmio pari al 50% sui consumi energetici e conseguentemente sulla gestione economica. 
 
Per la modernizzazione a Led degli impianti illuminanti di municipio e centro sportivo, serviranno 170 mila euro. Una cifra che il Comune coprirà in parte grazie alla partecipazione ad un bando per l’efficientamento energetico e lo sviluppo territoriale indetto dal Ministero dello sviluppo economico. Il Mise finanzierà il progetto con un importo di circa 130mila, mentre 40mila euro sono risorse proprie del Comune.
 
“Il nostro comune – dice il sindaco Francesco Casini –  è stato un pioniere sul fronte del risparmio energetico, siamo stati il primo centro sopra ai 25mila abitanti ad avere le strade illuminate interamente con i Led e da lì non ci siamo più fermati. Dopo la viabilità cittadina, abbiamo illuminato a Led le piazze, le palestre e adesso l’impianto sportivo di Marina di Candeli e il  municipio. Il prossimo passo, l’illuminazione sostenibile di tutti gli edifici scolastici. I corpi a Led sono più longevi delle vecchie lampade, sono più efficienti e consumano meno energia con benefici per l’ambiente e le casse pubbliche. Impiegarli è una scelta ecologica ma anche di buon senso”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY