Bagno a Ripoli, elezioni 2019: apertura ufficio elettorale

Bagno a Ripoli, elezioni 2019: apertura ufficio elettorale

125
CONDIVIDI

In vista delle elezioni europee e amministrative del prossimo 26 maggio, il Comune di Bagno a Ripoli comunica che l’Ufficio elettorale, per tutti gli adempimenti connessi al voto come consegna tessere elettorali, rilascio duplicati per esaurimento spazi o smarrimento della tessera, è aperto:

  • mercoledì – giovedì – venerdì e sabato dalle 8 alle 18
  • domenica – dalle 7 alle 23

Si ricorda per chi avesse difficoltà a recarsi a votare (ad esempio persone con disabilità) che per agevolare l’esercizio del voto il Comune, in collaborazione con la Fratellanza popolare di Grassina, la Croce rossa di Bagno a Ripoli, la Misercordia di Antella e la Croce d’Oro di Ponte a Ema, ha organizzato il servizio di trasporto e accompagnamento ai seggi con mezzi attrezzati.

L’elettore che ha difficoltà a raggiungere la cabina elettorale e/o ad esprimere il proprio voto da solo può chiedere di essere ammesso a votare con un accompagnatore. Se l’impedimento è duraturo, si applica sulla tessera elettorale il timbro AVD. Per chiedere il timbro AVD è necessario presentare il certificato medico attestante l’impossibilità ad esprime personalmente il diritto di voto. Questo certificato è rilasciato dei medici della Asl secondo il calendario consultabile sul sito del Comune (vedi link sottostante).

Gli interessati potranno richiedere l’apposizione di detto timbro presentando la seguente documentazione: documento di identità, tessera elettorale personale rilasciata dal Comune, certificato medico attestante l’impossibilità ad esprime personalmente il diritto di voto. 

Chi presenta questo timbro deve essere ammesso a votare con l’accompagnatore (un familiare o un’altra persona liberamente scelta); l’accompagnatore deve essere iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi comune della Repubblica e può accompagnare una sola persona. L’accompagnatore deve accertarsi di avere almeno due spazi vuoti sulla propria tessera elettorale. Il presidente della sezione elettorale può ammettere l’accompagnatore anche per l’elettore che non ha il timbro ma il cui impedimento sia evidente.

Gli elettori non vedenti che vogliono essere ammessi al voto assistito devono esibire il libretto nominativo rilasciato dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (in precedenza, dal Ministero dell’Interno, Direzione Generale dei Servizi Civili) a norma dell’art. 3 della legge 18 dicembre 1973, n. 854, quando, all’interno del libretto stesso, sia indicata la categoria “ciechi civili” ed è riportato uno dei seguenti codici: 10; 11; 15; 18; 19; 05; 06; 07. Ognuno dei predetti codici attesta, infatti, la cecità assoluta del titolare del libretto.

Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un invalido.Per ulteriori info e la modulistica: http://www.comune.bagno-a-ripoli.fi.it/rete-civica/elezioni-26-maggio-2019

CONDIVIDI
Nato nel 1990, mi sono appassionato alle vicende locali per necessità di lavoro, scoprendo che basta guardarsi intorno per raccogliere spunti di riflessioni e motivi di scrittura. Scrivere, è la mia esigenza. Conoscere la Storia, la mia passione. Vivo ad Antella, "campanilista" quanto basta, vago per il territorio alla ricerca di aneddoti da raccontare. Collaboro con TuscnayPeople e Tele Iride.