Svelato il drappello della 40° edizione. Originalità e Storia: il pittore Massimo...

Svelato il drappello della 40° edizione. Originalità e Storia: il pittore Massimo Bruno firma lo “Stemma” del Palio!

Una serata di partecipazione e premiazioni, condotta dal presidente dell'Associazione Palio delle Contrade-Giostra della Stella Elena Ciapetti

SHARE

“Un palio inedito, completamente diverso da quelli realizzati finora: Massimo ha realizzato un drappello fortemente significativo che, rifacendosi al passato e agli elementi classici della nostra manifestazione, dona all’Associazione uno stemma che il Palio delle Contrade non ha mai avuto. Lo avevano, in antichità, le grandi famiglie nobili e le città, adesso lo abbiamo anche noi: ci sono le tre stelle, oro, argento e bronzo alle quali se ne affianca una arcobaleno, dunque un’aquila umanizzata che nel corpo contiene i quattro araldi delle contrade e nelle mani regge un ulivo, simbolo di Bagno a Ripoli.”

Mila Scatena descrive così il Palio della 40° edizione, svelato al pubblico ieri sera, mercoledì 4 settembre, attorno alle ore 23. Al suo fianco c’è l’autore, l’antellese Massimo Bruno, ben conosciuto in paese: Massimo è stato fino a pochi anni fa il titolare del negozio di parrucchiere “Taglio Netto”, prima di dedicarsi con maggior trasporto all’arte, da autodidatta, valorizzando il proprio estro. Non rilascia dichiarazioni, Massimo, ma come al solito sa di essersi distinto per originalità.

Scoperto il drappello, adesso l’attesa è tutta per la giornata di domenica 8 settembre: si parte alle 15:00 con il ritrovo degli atleti presso il giardino “I Ponti” di Bagno a Ripoli dunque sarà il momento, per i contradaioli, di darsi battaglia nelle consuete sfide che si sommeranno infine alla serale Giostra della Stella. Anticipata, alle ore 20:30, dalla sfilata per le vie del capoluogo del Corteo Storico con la partecipazione di musici e sbandieratori del Palio. Le contrade saranno le consuete: Alfiere (capitano non ratificato), Cavallo (capitano Matteo Ulivi), Mulino (capitano Marco Stoppioni) e Torre (capitano Saura Milani).

La tradizione per eccellenza del Comune di Bagno a Ripoli, quest’anno, è entrata negli “anta”: 40 anni di storia, folclore, cultura e aggregazione, celebrati al microfono dalla conduttrice e Presidente dell’associazione Elena Ciapetti. Il primo ad intervenire è stato il presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani, le cui parole come al solito puntuali e intrise di conoscenza, hanno sottolineato il valore identitario di manifestazioni che creano un collante sociale e intergenerazionale. Dunque le dichiarazioni del presidente onorario, il sindaco Francesco Casini, il quale ha ricordato che l’avanzare del tempo per il Palio delle Contrade è un indice di salute: “Una manifestazione che funziona, attira sempre più appassionati e visitatori, portata avanti dal valore sociale per eccellenza: il volontariato”. 

Dopo gli interventi di rito, Elena ha premiato con una targa le tante persone che lavorano dietro le quinte e rendono possibile tutto ciò. Dagli sponsor alle associazioni coinvolte nell’organizzazione e realizzazione dell’evento, dai volontari impegnati in cucina alle “quote rosa” del palio. Affiancata da Roberta Tucci, una vita dedicata alla cultura di Bagno a Ripoli, Elena Ciapetti ha poi chiamato uno ad uno gli artisti (quelli che sono riusciti ad essere presenti) che in questi decenni hanno realizzato i vari Pali: a partire da Simone Maccari, creò il drappello del 1985 fino a Massimo Bruno, autore della tela del 40esimo.

foto di gruppo per gli artisti dei vari Palii realizzati negli anni!

Infine, dallo storico socio dell’associazione Palio delle Contrade Ulivi, una proposta che raccogliamo: la creazione di un museo del Palio dove raccogliere abiti e, soprattutto, i preziosi drappelli realizzati da artisti quotati e conosciuti a livello internazionale (pensiamo ai compianti Nano Campeggi e Marcello Guasti ma non solo!), sì da valorizzare ulteriormente il carattere culturale ed artistico della manifestazione ripolese.
Nell’arco della serata, come vi abbiamo già raccontato, è stato anche presentato il nuovissimo GIOCO DA TAVOLO della Giostra della Stella, ideato da Sara Faeti (CLICCA QUI)

Le donne del Palio!

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY