Settignanese: presentati i Magnifici Sette!

Settignanese: presentati i Magnifici Sette!

566
CONDIVIDI

Dopo tanta attesa vengono finalmente svelati i nuovi volti della campagnia acquisti della Settignanese. Confermate le indiscrezioni della vigilia: come avevamo carpito dalla precedente intervista rilasciata dal direttore sportivo Simonetti e dal tecnico Perini al nostro portale, il piano di tesserare giocatori provenienti da Firenze Sud e Atletico Impruneta – società in cui hanno lavorato nella stagione passata rispettivamente direttore e allenatore – è stato attuato e portato a termine magistralmente, andando a innestare nella già competitiva rosa rossonera sette giocartori, ben distributi in tutti e tre i reparti. Un ruolo fondamentale nell’allestimento della rosa per la prossima stagione lo ha giocato anche il nuovo sponsor rossonero Probios.

Apre le danze il neo direttore sportivo in carica, Giovanni SimonettiCon la società abbiamo trovaro un accordo cercando di dare una svolta ai campionati della Settignanese, puntando a giocare come minimo i playoff. Non vedevo l’ora di organizzare la presentazione dei nuovi acquisti. Sono soddisfatto del lavoro svolto, e contento di prendere parte a questa sfida. Anche io mi gioco una fetta di credibilità. È stato commovente lasciare Firenze Sud, dopo un triennio importante raggiungendo alti traguardi. Ma bisogna crescere, e questa società ci da l’opportunità per farlo, e siamo contenti di affrontare questa nuova avventura.
Per quanto riguarda Francesco (Perini, ndr), l’ho incontrato tanto tempo fa quando ancora calcava i campi da gioco come attaccante, e conosciuto meglio come allenatore quest’anno. Mi fece un impressione molto positiva quando ci incontrammo in campionato, alla seconda giornata, e in quella partita vidi cose molto interessanti. Da li ho cominciato a seguirlo. In questi giorni mi sta confermando la voglia, la preparazione e la passione che ha per questo sport. Per far bene ci vogliono persone così, ha fatto la giusta esperienza ed è il nome giusto per portare in alto la Settignanese.”


Prende la parola il vicepresidente Fani: “volevamo cercare di fare un salto di qualità. Eravamo e siamo una buona squadra alla quale però mancava per qualcosa per compiere il salto decisivo. Siamo sempre arrivati alla soglia dei playoff. Abbiamo evidenziato alcune lacune e parlandone Giovanni Simonetti mi ha assicurato che questi ragazzi riusciranno a colmarle.
Ho avuto modo di conoscere il nuovo mister che è apparso entusiasta di questa nuova avventura, e tutto lo staff tecnico, composto da persone motivate.
La struttura è invidiabile, i nuovi sono tutti buoni giocatori e quelli presenti altrettanto… I presupposti per fare una buona stagione ci sono tutti, la società sarà sempre a disposizione per qualsiasi problema”

Prima di chiudere e passare alle cose formali chiude la presentazione Francesco Perini:
Vorrei ringraziare Simonetti avermi chiamato alla guida di questo progetto importante, per portare entro un anno o due in categorie superiori. Con questi nuovi acquisti si può fare qualcosa di importante ma certi risultati si ottengono costruendo un grande gruppo. L’ossatura base, solida, è composta da quel gruppo di ragazzi che da un paio di anni ha vestito la maglia rossonera, e con i nuovi si spera di portare quel qualcosa che è mancato per fare il salto di qualità.
Con una coesione di intenti possiamo tagliare traguardi importanti. Ed è per questo che siamo qui: entrare nella storia della Settignanese.
Grazie allo sforzo della società abbiamo preso giocatori che come voi ce ne sono pochi in questa categoria. All’ossatura di questa squadra, che a detta di tutti giocava il miglior calcio del campionato, aggiungiamo giocatori di qualità. Ma, come detto, fondamentale sarà il gruppo. Per me è vita. Sarà dura, piano piano ci si farà, ma vorrei creare un gruppo coeso. Uno spogliatoio unito. Aiutarsi in campo. Una pacca sulla spalla. Come a Impruneta. I campionati non si vincono solo con la parte economica, ci vuole unione d’intenti.”

Ma andiamo a svelare i volti nuovi per la prossima stagione calcistica:
Gli ex Atletico Impruneta Vanni e Tinagli (quest’ultimo unico assente alla presentazione), dal Firenze Sud i difensori Zoppi e Braccini, Tumminaro, attaccante, e Fattori (nella prima parte di stagione però proprio a Impruneta alla corte di Perini) e si contenderà la maglia di portiere titolare con Daddi, rientrato dal prestito al Chianti Nord e fortemente voluto dal tecnico rossonero.
A questi magnifici sette potrebbero aggiungersi altre due pedine che arricchirebbero la rosa a disposizione di Perini. Due giocatori dall’identità sconosciuta in quanto, per rispetto delle società detentirci del cartellino, il direttore sportivo Simonetti ha preferito mantenere un velo di mistero. Si presume che, se dovessero andare in porto entrambe le trattative, possano andare ad impreziosire il reparto arretrato e la linea mediana.
È ancora presto parlare di moduli e di tattiche ma con un reparto offensivo già alto profilo al quale si aggiunge il capocannoniere del Girone C con 20 reti – Tumminaro – e una delle migliori seconde punte della passata stagione – Vanni – i rossoneri dispongono potenzialmente di uno dei migliori attacchi del campionato, senza contare l’intero organico a disposizione, uscito rinforzato da questa campagnia acquisti.
Dopo il tuor all’intero dell’impianto con brevi tappe all’avanguardistica infermieria e alla nuova palestra allestita sotto la sede, tutti in posa per le foto di rito all’ombra della tribuna coperta dello stadio Valcareggi

CONDIVIDI
Nato a Bagno a Ripoli il 20 Ottobre 1994, amante del calcio in tutte le sue sfumature, ho passato buona parte della mia vita sui campi della Toscana a smistare palloni, e a prendere qualche salutare pedata. Una carriera scolastica eterogenea, iniziata come geometra ed evoluta come studente di scienze politiche della facoltà di Firenze. Nella vita poche cose sono certe ma su una vado sul sicuro, ho passato più ore a giocare a calcio che sui libri. Col tempo ho coltivato la passione per il giornalismo, lavorando nella redazione sportiva dell'emittente televisiva di Italia 7.