Sarà una ASD Belmonte “galactica”: il Real Madrid FC ha scelto la...

Sarà una ASD Belmonte “galactica”: il Real Madrid FC ha scelto la società bianco-rossa per il camp calcistico estivo. Il pres. Guidotti: “I sogni si avverano”

dal 10 al 14 giugno, iscrizioni aperte dal 23 dicembre

759
CONDIVIDI
sdr

Per l’ASD Belmonte AG sarà un’estate “Galactica”.
Perchè? La società più blasonata e ambita della storia calcistica internazionale, il Real Madrid CF, ha scelto l’impianto “Andrea Pazzagli” di Ponte a Niccheri, casa dell’ASD Belmonte, per realizzare il proprio Camp estivo ed importare il modello spagnolo.
Nessun refuso. Quelli della “camiseta blanca” e delle 13 Champions League, proprio loro. In Toscana i camp del Real Madrid saranno tre: Prato, Livorno e per la provincia di Firenze proprio l’ASD Belmonte, società scelta per gli spazi offerti, per l’impianto sportivo di una qualità innegabile, per la posizione strategica.
La notiziona è stata ufficializzata questa mattina, nell’area coperta dell’impianto “Pazzagli”, introdotta dal presidente bianco-rosso Leonardo Guidotti e dal referente dei “blancos” in Italia, Marco Montresor.
Alle loro spalle, per entrare già nel clima professionistico, una gigantografia con Kroos e Bale che abbracciano tre piccoli calciatori della cantera madrilena e lo slogan “il calcio camp dei galattici”.

“Presentare un’iniziativa evento del genere – commenta un emozionato Guidotti – è un sogno. Ringrazio il direttore sportivo Enrico Busoni, architetto di questo progetto per noi così importante: ospitare sul nostro terreno di gioco il Real Madrid, gli allenatori madrileni, la loro metodologia d’allenamento, le avanzate tecnologie proposte è per noi un’opportunità imperdibile. Mi viene in mente un termine melodico e di assoluto fascino per chi naviga nel settore: “Cantera”. Lavorare con chi ha espresso il miglior calcio degli ultimi anni significa imparare dai migliori. Ancora mi chiedo: può mai accadere che una piccola società come la nostra, retta sul volontariato, veda un club come il Real Madrid bussare alla porta?
I sogni, a volte, si avverano.”

Il Camp galattico si terrà dal 10 al 14 giugno 2019, è rivolto a bambini e bambine dai 7 ai 16 anni e prevede un numero minimo di 48 ed un massimo di 96 partecipanti.
I tesserati dell’ASD Belmonte AG avranno possibilità di prelazione sulle iscrizioni per il mese di gennaio, in seguito potranno iscriversi anche non tesserati bianco-rossi. I costi previsti sono i seguenti: 80 euro di pre-iscrizione da versare entro il 28 febbraio dunque un saldo di 289 euro entro il 5 maggio per completare la quota totale di 368 euro comprendenti pranzo, attività e kit del Real Madrid dal valore di 115 euro con completo gara, pallone ufficiale, tracolla, borraccia.
Nel dettaglio, quale sarà il metodo madrileno insegnato?
Come spiega Montresor: “La metodologia spagnola, sviluppata in un contesto culturale sportivo diverso, concentra l’attenzione sulla qualità tecnica ed ogni allenamento è pensato funzionalmente alle situazioni di gara”

La giornata al camp segue questi orari:

  • ore 7:30: arrivo, per dar la possibilità ai genitori di portare il figlio prima di entrare a lavoro
  • ore 9:00 – 11:30 allenamento
  • ore 12: pranzo
  • ore 13-14: corso di lingua spagnola per facilitare la comunicazione tra calciatori ed allenatori madrileni
  • ore 14:30-17: allenamento
dav

“I ragazzi del camp – continua il mister Montresor – vivranno i medesimi allenamenti del settore giovanile del Real Madrid, testando le tecnologia già innovative nel panorama calcistico. Le strumentazioni usate saranno quattro: la prima è la tractrix-cintura, una cintura con gps che, indossandola, fornisce dati fisici del piccolo calciatore quali velocità con e senza pallone, accelerazione, chilometri percorsi; la seconda è la B-Pro, una telecamera che si alza a 9 metri e riprende un match 8 vs 8 nel quale riconosce ogni singolo giocatore attraverso i lineamenti del volto, scannerizzandolo e generando automaticamente una scheda completa sulla sua prestazione; la terza riguarda lo smart-ball, un pallone intelligente munito di microchip e connesso al software che, calciandolo, dice potenza, traiettoria, velocità, quali le dita usate per colpire la sfera; quarta ed ultima è una casacca che si illumina tramite piccoli led al fine di eseguire un’esercitazione psicocinetica. Sono due allenamenti al giorno per 25 ore totali nell’arco della settimana. Al termine del camp, attraverso i dati raccolti, i tre giocatori che hanno totalizzato i miglior numeri e le migliori performance verranno selezionati per giocare le finali di Torino a febbraio 2020. A sua volta, le finali di Torino potranno dare accesso ad un viaggio a Madrid con l’opportunità di misurarsi al Bernabeu in rappresentanza dell’Italia contro i migliori dei partecipanti al camp delle altre Nazioni.”

E’ previsto un coach ogni 15 iscritti, il mister esperto delle tecnologie sarà tedesco, ci saranno 3 allenatori spagnoli ed 1/2 italiani. Inoltre, come spiegato da Montresor, il Real Madrid nell’annata 2019/2020 realizzerà un’affiliazione in Toscana che non sia mero marketing o azione di spot bensì reale interscambio calcistico: allenatori madrileni porteranno le proprie conoscenze in Italia e gli allenatori italiani della squadra affiliata si recheranno talvolta in Spagna per assistere alle sedute sul campo.
“Valuteremo nel dettaglio la scelta dell’affiliazione, certamente chi ha già lavorato con noi con serietà ed efficacia avrà la priorità”, la dichiarazione di Montresor con l’occhiolino strizzato al presidente Guidotti.
L’ASD Belmonte, oltre ad ospitare il Real Madrid, nel 2019 ha in progetto un’altra importante novità riguardante l’infrastruttura: la trasformazione del malandato campo “sussidiario” in secondo terreno in erba di ultima generazione.
“Grazie al Comune di Bagno a Ripoli – conclude Guidotti – abbiamo intercettato i fondi del bando “periferia e sport”, 440.000 euro che verranno investiti in un obiettivo che ci eravamo prefissati da tempo ed andrà a valorizzare ulteriormente l’intero impianto sportivo”.

CONDIVIDI
L' A.S.D. Belmonte è una società di calcio dilettantistico che può vantare tra le migliori Scuole Calcio del panorama fiorentino, oltreché un Settore Giovanile di buon livello, Juniores Provinciali e Terza Categoria costruite con giovani del territorio limitrofo. Dal 2015 inoltre il Belmonte mette a disposizione del calciatore, grande o piccolo che sia, un ambiente calcistico di prima qualità con educatori qualificati e campo in manto sintetico di ultima generazione, elementi imprescindibili per uno sviluppo tecnico e comportamentale del giovane giocatore.