Ponte Rondinella Marzocco: il d.s. Mamma ti mette le ali

Ponte Rondinella Marzocco: il d.s. Mamma ti mette le ali

653
0
SHARE
Da sinistra: Pietro Lista (magazziniere), Alessio Mamma (d.s.) e Carlo Silvestri (team manager)

Dopo avervi raccontato delle mosse di mercato di Settignanese e Nuova Novoli, la Ponte Rondinella Marzocco non rimane a guardare e mette a segno sei colpi in vista della prossima stagione. Il primo, in ordine di tempo ha riguardato il tesseramento di Bargelli, attaccante proveniente dall’Antella 99 e protagonista di decisivi quanto spettacolari gol che hanno regalato negli ultimi anni la salvezza alla squadra di mister Alari, l’ex direttore sportivo dell’Atletico Calcio Impruneta ha continuato a trattare con le due ripolesi che la stagione scorsa hanno disputato il campionato di Eccellenza concludendo altri due colpi: Maresca, regista classico dotato di ottima tecnica e grande visione di gioco, sempre dall’Antella 99, e Amoddio, laterale basso del Grassina ufficializzato proprio ieri sul sito ufficiale rossoverde.
Ma non finisce qui, proprio dall’Atletico Impruneta arriveranno due colonne portanti dell’undici biancoverde che ha concluso la stagione al quarto posto: Torrini, esterno a tutta fascia e specializzatosi terzino destro nell’ultimo biennio alla corte di Perini e Pratesi, mezzala di qualità che andrà ad impreziosire la linea mediana a disposizione di mr. Francini. Ultimo, ma non ultimo, in ritorno quello di Bagnoli, dopo l’ultima stagione a Luco, nel Mugello.

Cinque innesti sicuri che contribuiranno a migliorare il già ottimo materiale presente in squadra: non dimentichiamo che la Ponte Rondinella Marzocco ha terminato la stagione da poco conclusa al sesto posto, ai piedi della zona playoff, con 10 vittorie, 12 pareggi e 8 sconfitte in 30 partite, ad un punto dalla Settignanese e tre dall’Atletico Impruneta.
Non è da escludere che il club biancorosso stia trattando sotto traccia il tesseramento di alti 3-4 elementi che possano permettere alla Rondinella di colmare definitivamente il gap con le squadre di vertice. I buoni rapporti tra il neo direttore sportivo e le società ripolesi potrebbero portare ad importanti occasioni di mercato che una società ambiziosa qual è la Rondinella difficilmente si lascerà sfuggire. Tracciando un profilo di questi primi cinque innesti, abbiamo provato a formulare un identikit dei prototipi di giocatore ricercati: giovani, di prospettiva, provenienti anche, e sopratutto, da categorie superiori ma anche conqualche primavera in più sulle spalle ma che possano portare esperienza nella gestione dei momenti clou del campionato.

Abbiamo citato la zona playoff, sogno neanche troppo proibito di numerose squadre che si sono notevolmente rafforzate in questa prima fase di calciomercato. Negli ultimi anni abbiamo assistito a dei campionati caratterizzati da un testa a testa aperto fino alle fine (o quasi) come l’emozionante volata tra Centro Storico Lebowski e Ideal Club Incisa nella stagione 2017/18 che ha visto il successo dei grigionero all’ultima giornata sul campo del San Clemente, e quello scorso, meno aperto come il precedente, ma che ha visto la fuga di Certaldo e Incisa che non ha lasciato scampo alla concorrenza di poter restare all’interno dei dieci punti della “forbice”.
Ancora è presto per parlare di griglia di partenza, le squadre sono ancora ai box a sistemare gli ultimi accorgimenti in entrata ed uscita, ma una cosa è certa: il prossimo campionato di Prima Categoria si prospetta più aperto e incerto rispetto a quelli antecedenti, con società come Incisa, Settignanese, Nuova Novoli (delle ultime due vi abbiano aggiornato nei precedenti articoli) e la stessa Ponte Rondinella Marzocco che si sono mosse perfettamente in sede di mercato, con il livello medio che si è notevolmente alzato.


NO COMMENTS

LEAVE A REPLY